Audi sound: tecnologia avanzata per un esperienza acustica d’avanguardia [FOTO]

Sonorità a vocazione del comfort in ogni situazione

L’esperienza acustica in casa Audi sfrutta avanzate tecnologie per offrire un elevato livello di comfort e coinvolgimento: dalla riduzione attiva e passiva della rumorosità in abitacolo sino alla futuristica tecnologia 3D immersiva, passando per l’ottimizzazione del sound allo scarico e l’elaborazione dell’e-tron sport sound appannaggio della Granturismo elettrica e-tron GT.

All’interno della Casa dei Quattro Anelli opera un team di “cacciatori di rumori”, denominato Knister-Knaster, che lavora a stretto contatto con ingegneri e tecnici esaminando ogni nuovo modello su strada e lungo specifici percorsi ricchi di sconnessioni, oltre che mediante un banco prova servoidraulico, per testare ogni vibrazione e ogni minimo rumore, localizzando le fonti d’interferenza e intervenendo su di esse per ridurre la rumorosità.  

Rumori più accentuati con la silenziosità dell’elettrico

Con i motori elettrici, a dispetto di quanto avviene con quelli a combustione, la silenziosità di marcia fa emergere rumori altrimenti difficilmente percepibili, come i fruscii aerodinamici e il rotolamento degli pneumatici. Per tale motivo Audi, al fine di garantire il massimo comfort acustico, ha incrementato l’impiego di un mix di materiali assorbenti e isolanti, oltre a sviluppare nuove soluzioni come la moquette imbottita in espanso che avvolge l’abitacolo o il case che incapsula i motori elettrici riducendone la propagazione del suono. A favore dell’atmosfera rilassata a bordo gioca anche l’aeroacustica evoluta, in grado di attenuare l’invasività delle rumorosità aerodinamica soprattutto a velocità elevate.

Compensazione attiva dei rumori e suono 3D

Il lavoro dei sound designer di Audi che si occupano di ogni genere di sonorità dell’auto poggia anche sull’apporto dell’elettronica, che si concretizza con le tecnologie di compensazione attiva dei rumori, come nel caso dell’Active Noise Cancellation e del Sound Actuator. Altro step evolutivo dell’esperienza acustica a bordo delle vetture Audi è rappresentato dal suono 3D, ovvero il suono tridimensionale che aggiunge, su un livello diverso, un ulteriore sorgente sonora (dimensione spaziale dell’altezza) rispetto al suono 2D che identifica il suono surround. Il suono tridimensionale, che a bordo dei modelli Audi trova applicazione con i sistemi audio Bang & Olufsen, si avvale dei un algoritmo, denominato Symphoria, sviluppato da Audi in collaborazione con l’Istituto Fraunhofer di Erlangen.

Per standardizzare invece la ripetibilità degli effetti indipendentemente dal modello, Audi sfrutta soundCUBE, un software audio che riduce significativamente le variabili e che rappresenta l’anima del DNA sono della Casa di Ingolstadt. Inoltre Audi, grazie al nuovo partner Sonos, offre anche impianti audio le cui sonorità privilegiano i bassi, destinati prevalentemente ai modelli compatti. 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati