Benzina, aumenta il prezzo della verde a 1,63 euro al litro

Benzina, aumenta il prezzo della verde a 1,63 euro al litro

Brutte notizie per gli automobilisti questa mattina. Secondo gli ultimi dati raccolti dal Quotidiano Energia, infatti, i prezzi di benzina e diesel presso alcune società di distribuzione sono aumentati nuovamente. I principali distributori ad aver eseguito questo rincaro sarebbero la IP e la Q8, che hanno alzato il costo della benzina e gasolio rispettivamente di 1 centesimo e di 0,5 centesimi di euro al litro. Ciò sarebbe stato causato soprattutto dagli aumenti delle quotazioni avvenuti nei giorni scorsi, che difficilmente avrebbero potuto non avere effetti sul mercato. Questo nonostante alcune società avessero assicurato di voler mantenere congelati i prezzi, anche perché era da considerare l’aumento di valore della moneta europea nei confronti del dollaro americano e l’abbassamento delle quote internazionali del petrolio nel Mar Mediterraneo.

In questo momento i prezzi medi della benzina sono i seguenti: alla Eni troviamo un 1,622 € al litro, alla IP si tocca il punto massimo con 1,630 € al litro, mentre i no-logo, che avrebbero comunque aumentato a loro volta i prezzi, arrivano a 1,541 € al litro. Parlando del gasolio, invece, alla Eni e alla Tamoil troviamo un prezzo medio di 1,519 € al litro, arrivando poi all’1,525 della Q8. I no-logo, invece, sono a 1,411 € al litro.

Parliamo anche del GPL, che presso la Eni costa 0,718 € al litro, mentre alla Tamoil, alla Q8 e alla Totalerg arriviamo a 0,734 € al litro. I no-logo, invece, prezzano a 0,715 € al litro.

Foto: Alessandro Cani via Flickr

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati