BYD Dolphin 2024 | Com’è & Come Va

La prova su strada approfondita sulla Dolphin, l'auto elettrica di BYD

BYD Dolphin 2024 | Com’è & Come Va

Se cerchi una vettura elettrica spaziosa, confortevole e conveniente, la BYD Dolphin 2024 potrebbe fare al caso tuo. Si tratta di una berlina di medie dimensioni che offre un buon livello di potenza (fino a 204 CV) e una trazione anteriore sicura e affidabile. Il design è moderno e accattivante, l’abitacolo è silenzioso e ben rifinito, e la dotazione di serie è ricca e funzionale. Inoltre, la BYD Dolphin ha un prezzo competitivo rispetto ad altre elettriche sul mercato. Ha una lunghezza di 429 cm, una larghezza di 177 cm e una altezza di 157 cm.

BYD Dolphin 2024 | Com'è & Come Va

Estetica e design

La BYD Dolphin si distingue per il suo design accattivante e moderno, che combina elementi arrotondati e spigolosi. Il frontale è caratterizzato da una mascherina nera che si integra con i fari a LED, circondata da una cornice che ne esalta la forma. Le fiancate sono dinamiche e scolpite da nervature che ne accentuano la sportività. La coda è armoniosa e fluida, con i fanali che si collegano tra loro attraverso una fascia luminosa.

BYD Dolphin 2024 | Com'è & Come Va

Interni e abitacolo

L’abitacolo si distingue per il design ondulato della plancia, che combina materiali piacevoli e in gran parte soft-touch. Alcuni dettagli sono meno curati, come la fila di tasti bombati nella consolle centrale: servono per regolare le funzioni di guida e il climatizzatore e includono il selettore per la marcia avanti e indietro. Sopra, c’è un pratico scomparto che può contenere il supporto di ricarica per i cellulari. Altri vani portaoggetti sono nel tunnel rialzato tra i sedili.

BYD Dolphin 2024 | Com'è & Come Va

Tecnologia di bordo

La caratteristica più sorprendente dell’abitacolo BYD Dolphin è lo schermo centrale che può essere ruotato di 90° per passare dalla modalità orizzontale a quella verticale: è ampio e luminoso e consente di controllare tutte le funzioni di bordo, anche se non sempre in modo intuitivo. Per esempio, quando si visualizza la mappa del navigatore il pulsante virtuale per il ricircolo dell’aria “sparisce” e bisogna cercarlo nei menù. La BYD Dolphin ha Android Auto e Apple CarPlay con connessione wireless). Il quadro strumenti davanti al conducente è piccolo, non personalizzabile, ma leggibile e mostra le informazioni principali, come l’autonomia.

BYD Dolphin 2024 | Com'è & Come Va

Abitabilità

La BYD Dolphin offre un’abitabilità discreta per la sua categoria. I posti anteriori sono comodi e regolabili, mentre quelli posteriori sono adatti anche a tre passeggeri, grazie al pavimento piatto e alla larghezza sufficiente. Il comfort è garantito anche dalle due prese Usb presenti nel tunnel centrale. I materiali sono di buona qualità e il design è moderno e accattivante.

BYD Dolphin 2024 | Com'è & Come Va

Bagagliaio

Il baule ha una capacità di 345 litri quando il divano è in posizione normale. Questo valore è inferiore a quello di alcune concorrenti. Tuttavia, il baule è ben organizzato e ha un fondo che si può alzare o abbassare a seconda delle esigenze.

Motori a disposizione

BYD Dolphin 2024 | Com'è & Come Va

La BYD Dolphin è disponibile con il motore elettrico da 204 CV (ma anche da 95 e 177 CV), con la trazione anteriore. Le batterie sono da 44,9 o 60,4 kWh, con un’autonomia dichiarata fino a 427 km. Le ricariche in corrente continua sono limitate a 88 kW al massimo.

Prova su strada

La BYD Dolphin 60,4 kWh Comfort che abbiamo provato offre un’ottima filtrazione delle irregolarità del terreno grazie al suo assetto morbido, ma questo si ripercuote negativamente sulla dinamica di guida: l’auto tende a inclinarsi molto in curva e non è reattiva nei cambi di direzione. Lo sterzo privilegia il comfort, con una leggerezza gradevole ma una bassa precisione. Il motore elettrico ha la caratteristica risposta pronta delle unità a batteria e, selezionando la modalità Sport dal pulsante nella consolle, la spinta diventa molto evidente (ma, comunque, controllabile grazie al pedale dell’acceleratore progressivo). Non manca la frenata rigenerativa, che ha due livelli impostabili con il tasto dedicato nella consolle. In quello più debole, di default all’avvio, la BYD Dolphin è molto scorrevole e il rallentamento dovuto alla rigenerazione è quasi impercettibile. In High, invece, la diminuzione di velocità è più accentuata. Manca la funzione “one pedal” in cui il rallentamento è così forte da fermare l’auto senza usare il freno (ed utile nel traffico). Per quanto riguarda il freno, l’impianto è efficace e ben dosabile. Buona anche l’insonorizzazione dell’abitacolo: i rumori non sono troppo invadenti. Per quanto riguarda l’autonomia, nel percorso in parte su strade collinari extraurbane e una parte in città, partiti con 381 km di autonomia dopo 150 km il computer di bordo indica ancora 168 km disponibili. La BYD Dolphin ha un consumo energetico di 13,7 kWh/100 km.

Allestimenti

L’allestimento Active è il più semplice, ma offre comunque una buona dotazione di serie, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza. Gli allestimenti Boost, Comfort e Design aggiungono la batteria più capiente e il motore più performante, oltre a diversi optional, tra cui il tetto apribile, i sensori di parcheggio anteriori e i vetri posteriori oscurati. Il Comfort e il Design si distinguono per il livello di personalizzazione e di stile. La BYD Dolphin è disponibile in tre versioni, con potenze di 95, 177 o 204 CV, e due batterie da 44,9 o 60,4 kWh. I prezzi vanno da 30.790 a 38.790 euro.

BYD Dolphin 2024 | Com'è & Come Va

Pro e Contro

Tra i punti di forza, l’abitacolo spazioso offre un ambiente confortevole e tranquillo, ben isolato dalle buche sulla strada e dai rumori esterni. Questo contribuisce a creare un’esperienza di guida piacevole e rilassante. Un altro elemento distintivo è lo schermo che ruota, una caratteristica rara che aggiunge un tocco di modernità e funzionalità all’interfaccia dell’auto. Inoltre, il design interno dell’auto è personalizzato, riflettendo un’estetica unica che la distingue dalle altre vetture sul mercato. Tuttavia, nonostante questi vantaggi, la vettura presenta alcuni svantaggi. Non è particolarmente agile, il che potrebbe limitare la sua manovrabilità in alcune situazioni. Inoltre, il baule è piuttosto piccolo, limitando lo spazio disponibile per i bagagli. Infine, la ricarica della batteria è lenta; in corrente continua, la batteria accetta solo fino a 88 kW, il che potrebbe prolungare i tempi di attesa durante la ricarica.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)