Chevrolet FNR concept: sognando l’auto del futuro a Shanghai [FOTO]

Veicolo con guida autonoma e propulsione elettrica

L'auto del futuro, secondo Chevrolet, sembra anticipata dalle linee della FNR concept. L'avveniristico prototipo sarebbe dotato di alimentazione elettrica e sistema di guida autonoma

Chevrolet FNR concept – Sembra la protagonista di qualche saga cinematografica ambientata nel futuro, ma fa parte della nostra realtà. Presentato al Salone di Shanghai 2015 e sviluppato dal Pan Asia Technical Automotive Center (PATAC) di General Motors, il concept Chevrolet FNR anticipa un’idea di auto. Una vettura innovativa, che si distingue dal punto di vista delle forme, dei contenuti, della tecnologia applicata.

Il prototipo Chevrolet FNR sarebbe spinto da motori elettrici alloggiati nei mozzi delle ruote, riforniti da un sistema di ricarica wireless. Avrebbe un radar collocato sul tetto che gli fornirebbe diverse informazioni esterne, come ad esempio la presenza di veicoli vicini durante la marcia in modalità di guida autonoma, oltre all’assistenza di altri sensori. All’interno dell’abitacolo, dalle linee ricercate e futuriste, sarebbe stato inserito un avanzato sistema di riconoscimento dell’iride per l’avvio della vettura. La plancia appare come un’enorme schermo, mentre i sedili anteriori possono ruotare di 180° quando il veicolo è in modalità autonoma, consentendo ai passeggeri di comunicare più comodamente faccia a faccia. L’automobilista potrebbe comunque riprendere il controllo del mezzo in qualsiasi momento facendo dei semplici gesti, che andrebbero a disabilitare il controllo automatico.

Il design dell’auto è innovativo quanto i sistemi che la muovono. Lo stile aerodinamico è composto da diversi elementi e dalla grande cupola che sovrasta gli occupanti, dotata di avanzata tecnologia. Questa definisce il profilo nella parte anteriore, dove spicca anche un frontale elaborato e grintoso. Il posteriore, anch’esso aerodinamico, è caratterizzato da una forma a cuneo che converge verso le luci. Entrambi i gruppi ottici, anteriori e posteriori, sfrutterebbero tecnologia laser. Ad aumentare l’impatto scenico della vettura non solo la particolare forma delle ruote, valorizzate da elementi luminosi, ma anche la doppia apertura verso l’alto di porte e zona posteriore.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati