Dieselgate, Deutsche Umwelthilfe: emissioni Espace fuori norma, Renault smentisce

Sotto accusa il motore 1.6 dCi

Dieselgate Renault Espace - L'associazione ambientalista tedesca denuncia il superamento dei limiti di legge delle emissioni di NOx del motore 1.6 dCi della Renault Espace. La replica della Losanga non si fa attendere: "Emissioni a norma della nostra monovolume, così come di tutti i nostri modelli".
Dieselgate, Deutsche Umwelthilfe: emissioni Espace fuori norma, Renault smentisce

La nuova Renault Espace, con il motore 1.6 dCi, avrebbe fatto registrare emissioni di NOx 25 volte superiori ai limiti consentiti dalla normativa Euro 6. A sostenerlo è la Deutsche Umwelthilfe, associazione ambientalista tedesca impegnata da qualche mese a questa parte nell’approfondimento della questione “Dieselgate”, che ha messo sul banco di prova il motore diesel 1.6 dCi che equipaggia la monovolume francese recentemente presentata.

Così come accaduto in passato con la Opel Zafira, accusata anch’essa di emissioni oltre i limiti, Deutsche Umwelthilfe sostiene di aver condotto il test della Espace secondo le regole del ciclo Nedc, con le prove dell’irregolarità del livello delle emissioni di NOx raccolte nell’arco di cinque verifiche separate con motore a caldo.

Ai risultati dei test, dopo le prove svolte nei laboratori dell’Università di Berna, gli ambientalisti tedeschi accompagnano il commento di Axel Friederich, co-fondatore dall’International Council for Clean Transportation (ICCT): “È incredibile come i cosiddetti diesel moderni, che danneggiano a tal punto l’aria che respiriamo, siano autorizzati a circolare sulle strade. Questi esiti rendono chiaro che non avanzeremo con le attuali procedure di omologazione, ma che c’è bisogno di una riorganizzazione del sistema con controlli obbligatori su strada“.

Alle accuse di Deutsche Umwelthlfe Renault replica con una secca smentita, come si legge nella nota rilasciata dal costruttore francese: “Come già ribadito in precedenza, l’Espace soddisfa i regolamenti in essere, come tutti i nostri modelli“. Poi sul metodo delle prove condotte Renault precisa che “non tutte le procedure di test utilizzate dall’Università di Berna sono conformi alla normativa europea e presentano importanti variazioni dei risultati che, come indicato nel rapporto, esigono verifiche complementari e, di conseguenza, non sono conclusive“. La nota della Casa transalpina si chiude ricordando che “ad agosto 2015, l’organismo tedesco indipendente ADAC ha testato il modello Espace e pubblicato che quest’ultimo rispettava la normativa“.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati