Fiat-Chrysler: via libera dal tribunale americano

Fiat-Chrysler: via libera dal tribunale americano

Il giudice Arthur Gonzales del Tribunale federale di New York ha dato il via libera alla vendita di quasi tutti gli asset del gruppo Chrysler ad una nuova compagnia guidata da Fiat. La casa automobilistica americana esce dunque dalla bancarotta e nei prossimi giorni avrà una nuova struttura proprietaria.

Un associazione del sindacato dei pensionati avrà il 55% delle quote mentre il Lingotto puo’ contare sul 20%, quota destinata a salire al 35%. Il governo statunitense e quello canadese avranno una quota di minoranza. Robert Kidder sarà il nuovo presidente.

“Solo un mese fa – ha sottolineato il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama – il futuro di questa grande azienda americana sembrava perduto. Oggi, grazie all’impegno del governo americano e ai sacrifici fatti da tutte le parti interessate, Chrysler puo’ contare su una seconda chance con una società nuova, piu’ forte e piu’ competitiva”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati