Germania: l’intero concessionario Porsche colpito dall’alluvione [VIDEO]

La situazione continua ad essere critica, con oltre 150 vittime tra Belgio e Germania e numerosi dispersi

Germania: l’intero concessionario Porsche colpito dall’alluvione [VIDEO]

Le pesanti alluvioni che hanno colpito la Germania continuano a mietere vittime e dispersi. Non ci addentriamo nei meriti della cronaca pura ma restiamo inerenti al tema automobilistico, per cercare di capire i danni che tale calamità naturale sta arrecando ad alcuni venditori delle zone colpite. Dopo alcuni recenti video che hanno visto diversi rivenditori Audi con interi parchi auto danneggiati, è la volta di un concessionario Porsche di Heilbronn, una località a nord di Stoccarda. 

Porsche: decine di vetture distrutte per l’alluvione 

Il video è stato registrato da un utente che desidera conservare l’anonimato e ricondiviso su moltissime pagine Facebook inerenti al brand tedesco. Vi mostriamo un video caricato sul canale YouTube di Carscoops dove si vede chiaramente l’intero parco auto di questo concessionario completamente allagato, con svariate centinaia di migliaia di euro di danni arrecati su diverse auto. Tutti i dipendenti sono riusciti a mettersi al sicuro prima che il livello dell’acqua si alzasse sopra ad un livello critico. 

Abbiamo letto su alcune pagine di Facebook che l’intero staff del concessionario è riuscito a mettere in salvo alcuni modelli, parcheggiandoli al piano rialzato dell’officina, ma non c’era abbastanza spazio per tutti. Come si può facilmente comprendere, l’acqua è arrivata ad un’altezza massima di quasi un metro, ricoprendo molte vetture tra cui delle 911 Targa 4s, una 911 Turbo e una 911 Cabrio. Moltissimi anche i Cayenne e i Macan parcheggiati all’esterno. La situazione potrebbe inoltre essere pericolosa dal momento che alcune auto erano anche in ricarica alla colonnina, come una Taycan o un Cayenne Turbo S E-Hybrid

Molti dei modelli allagati all’eterno sarebbero delle vetture in pronta consegna, già vendute ai clienti. Speriamo per l’attività che l’assicurazione possa coprire buona parte dei danni perché ci vorranno probabilmente diversi mesi prima di ripulire e aggiustare tutta la struttura. 

Chiaramente si tratta di un danno per nulla comparabile con le oltre 150 vittime registrate tra Belgio e Germania. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati