Jeep supporta in Europa le Juventus Women

Il primo match si terrrà a Ginevra il 6 ottobre alle 18:45 contro il Servette

Jeep supporta in Europa le Juventus Women

Il logo 4xe di Jeep, che spicca sulla divisa bianconera della squadra Juventus Women accanto al marchio Jeep, accompagna le campionesse nel loro avvincente viaggio attraverso gli stadi di Ginevra, Wolfsburg e Londra.

Le calciatrici si sono qualificate per la prima volta ai gironi della massima competizione europea. Questo risultato storico permette alla squadra bianconera di misurarsi su un palcoscenico prestigioso. Lunedì, il sorteggio dei gironi ha portato la compagine torinese nel Gruppo A, opposta al Chelsea, al Wolfsburg e al Servette. Il primo incontro, a Ginevra contro il Servette, si terrà il 6 ottobre alle 18:45.

La tecnologia 4xe non ha pesato sulle capacità off-road delle Jeep

Nuove sfide e nuovi orizzonti, dunque, accompagneranno le Juventus Women, in autentico stile Jeep. La sfida più attuale della casa automobilistica americana è quella di mantenere le tipiche capacità off-road rispettando allo stesso tempo l’ambiente. Per questo il marchio di Stellantis si è affidato alla tecnologia 4xe ibrida plug-in.

Identifica l’evoluzione del concetto di capability, aggiungendo sostenibilità, efficienza e più sicurezza e divertimento alla guida. La nuova tecnologia è presente al momento su Compass, Renegade e Wrangler, quest’ultima la versione più potente, efficiente, sostenibile e tecnicamente avanzata dell’iconico fuoristrada mai introdotta in Europa.

Secondo quanto dichiarato da Jeep, i modelli 4xe garantiscono diversi vantaggi: bassi costi di gestione, guida silenziosa e zero emissioni in modalità 100% elettrica. Il motore elettrico può essere sfruttato per la mobilità urbana mentre quello a combustione interna per affrontare lunghi viaggi senza avere l’ansia da autonomia.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati