Jeep Wrangler 4xe: la nuova era dell’off-road abbraccia l’elettrificazione [VIDEO]

Il 4x4 diventa elettrico per andare ovunque

Ad un paio di settimane dall’apertura degli ordini sul mercato italiano, la Jeep Wrangler 4xe ha svelato i suoi dettagli tecnici in occasione della presentazione digitale avvenuta pochi istanti e che è possibile rivedere nel video qui sopra.

Il fuoristrada Wrangler diventa sostenibile

Dopo il lancio delle versioni 4xe, ovvero le ibride plug-in di Renegade e Compass, ora è arrivato il momento del Wrangler, l’iconico fuoristrada che fornisce il suo contributo alla strategia di elettrificazione dell’intera gamma Jeep accogliendo l’arrivo della nuova Wrangler 4xe plug-in hybrid, la versione più potente, efficiente, sostenibile e tecnicamente avanzata del popolare modello off-road del marchio americano. 

Nuova declinazione di libertà di movimento

Da sempre icona delle capacità di arrivare dove gli altri non arrivano e di incarnare il valore di libertà, il nuovo Wrangler 4xe porta la sua vocazione alla massima libertà su un nuovo livello, potendo ora accedere lì dove prima non avrebbe potuto, come ad esempio in centro città e nelle zone a traffico limitato ai veicoli a basso impatto ambientale. Con l’arrivo della propulsione ibrida sulla Jeep Wrangler, il fuoristrada amplia il suo target, rivolgendosi non solo agli amanti delle avventure off-road, ma anche a chi è alla ricerca di un SUV pratico ed efficiente per la guida di tutti i giorni nel contesto cittadino

Motore ibrido da 380 CV e 637 Nm di coppia

La Jeep Wrangler 4xe è il Wrangler più potente che sia mai stata commercializzata in Europa, a dimostrazione che l’elettrificazione non compromette nulla in termini di prestazioni, anzi. A spingere il Wrangler 4xe c’è un powertrain ibrido composto da un motore benzina turbo da 2.0 litri, affiancato da due motori elettrici, per una potenza complessiva di 380 CV e 637 Nm di coppia massima. Le due unità elettriche sono montate una all’anteriore, al posto dell’alternatore, e l’altra è integrata nel cambio automatico sostituendo il convertitore di coppia. 

0-100 km/h in 6,4 secondi, 50 km d’autonomia elettrica

Le prestazioni del Wrangler 4xe sono di assoluto livello con uno scatto 0-100 km/h in 6,4 secondi, il tutto abbinato a una riduzione di consumi del 70% rispetto alla variante con motore endotermico. Ad alimentare i due motori elettrici troviamo una batteria da 17 kW, montata sotto i sedili posteriori che sono stati riprogettati per l’occasione, che permette una ricarica completa in meno di tre ore a 7,4 kWh. A supporto della ricarica della batteria c’è anche il sistema di frenata rigenerativa, attiva su tutte e quattro le ruote quando è inserita la trazione integrale, che può essere ulteriormente incrementata durante le fasi di veleggiamento grazie alla funzione Max Regen. L’autonomia elettrica è di 50 chilometri nel ciclo urbano.

Capacità off-road senza compromessi

Mentre i dettagli estetici in Electric Blue, presenti sui diversi allestimenti (Sahara, Rubicon, 80° Anniversario), caratterizzano l’estetica del Wrangler 4xe, la sua vocazione per l’avventura più estrema e le sue tradizionali capacità di affrontare senza problemi i terreni più impervi e accidentati non vengono meno, ma anzi si esaltano in questo nuovo stadio evolutivo rappresentato dall’alimentazione elettrificata. 

Offrendo un nuovo livello di sostenibilità ambientale, Jeep Wrangler 4xe non cede ad alcun compromesso, rispetto alla sua storica tradizione, sulle doti da fuoristrada per antonomasia. Ne è un chiaro esempio la trazione integrale attivabile anche durante la marcia in elettrico, così come le marce ridotte, al quale si affianco le straordinarie qualità per superare ogni tipo di ostacolo che si pone di fronte, compresi i guadi fino a 76 centimetri. 

Tre modalità di guida

Alle capacità off-road, Wrangler 4xe aggiunge l’intelligenza di poter adattarsi alle necessità del momento, offrendo tre modalità di guida facilmente selezionabili con la semplice pressione di un tasto. Le tre modalità sono Hybrid, Electric e E-Save. La prima sfrutta tutta la potenza del powertrain da 380 CV al suo completo, la seconda disattiva il benzina per muoversi a zero emissioni, mentre la terza preserva l’energia della batteria per un successivo utilizzo della guida in elettrico. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati