Koenigsegg Regera stabilisce un nuovo record sul giro [VIDEO]

Oltre 1500 CV di potenza erogati da un V8 biturbo abbinato a tre motori elettrici

Koenigsegg Regera stabilisce un nuovo record sul giro [VIDEO]

La Koenigsegg Regera ha stabilito un record su giro sul circuito Ring Kuntstorp, in Svezia. Il team di Koenigsegg si trova su questo circuito perché è molto vicino allo stabilimento di produzione e ha colto l’occasione come un’opportunità per far parlare un po’ di sé.

Anche se tutti vorremmo vedere la Regera stabilire un record sul giro su piste ben più conosciute (come quella del Nurburgring), per ora possiamo accontentarci di questa impresa che è stata omaggiata dalla stessa casa automobilistica con un video pubblicato su YouTube.

Koenigsegg Regera record Ring Kuntstorp

Oltre 1500 CV di potenza erogati da un gruppo propulsore davvero particolare

Koenigsegg definisce la Koenigsegg Regera una mega auto grazie ai 1521 CV di potenza erogati da un motore V8 biturbo da 5 litri abbinato a tre propulsori elettrici. Per rendere le cose ancora più interessanti, l’hypercar non dispone di una trasmissione in quanto utilizza i powertrain elettrici a basse velocità e un unico ingranaggio e frizione per innestare il motore all’aumentare della velocità.

Christian Von Koenigsegg, il fondatore della casa automobilistica svedese, sostiene che lo scopo dell’azienda è quello di realizzare auto molto leggere e più incentrate sulla pista. Il Ring Kuntstorp favorisce le vetture più agili che non si affidano al carico aerodinamico per l’aderenza.

La Koenigsegg Regera è riuscita a superare artisti del calibro di McLaren Senna, BAC MONO, Caterham R500 e McLaren 600LT per rivendicare questo titolo. È possibile scoprire maggiori informazioni attraverso la clip presente ad inizio articolo.

Koenigsegg Regera record Ring Kuntstorp

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati