Lancia: Luca Napolitano celebra i 115 anni con l’ultimo capitolo del docu-film

L'ultimo capitolo della serie risalta il rapporto dello storico brand torinese con il cinema e il rally

Lancia: Luca Napolitano celebra i 115 anni con l’ultimo capitolo del docu-film

Nelle scorse ore è andato in onda la terza e ultima puntata del docu-film “Eleganza in movimento” con cui Luca Napolitano, CEO di Lancia, ha celebrato i 115 anni dallo storico brand italiano, dialogando con alcuni dei suoi protagonisti di ieri e di oggi.

Il tema di questo episodio, dal titolo “Polvere e stelle”, racconta Lancia attraverso il motorsport e il mondo del cinema e della comunicazione, mondi accomunati dalla stessa capacità di emozionare e di far sognare migliaia di appassionati presenti in tutto il mondo.

Lancia Luca Napolitano ultimo capitolo docu-film

Sergio Limone e Marco Testa sono stati i protagonisti dell’ultimo capitolo del docu-film

Per l’occasione, Napolitano ha incontrato due ospiti d’eccezione: Sergio Limone – responsabile della progettazione e della sperimentazione della Squadra Corse HF Lancia, e Marco Testa – presidente e CEO di Armando Testa.

Questa terza e ultima puntata del docu-film sui 115 anni di storia del marchio parte dal mondo dei rally, da cui tutto è iniziato, e passa in rassegna i grandi successi ottenuti che hanno fatto di Lancia il marchio che ha vinto di piu nelle competizioni Rally, con la Lancia Delta che è stata la vettura più premiata in assoluto in questo ambito. Ma c’è anche un altro pezzo della nostra storia che racconta il grande amore per Lancia di milioni di fan e appassionati in tutto il mondo. E questo è il cinema, l’arte e la comunicazione in generale. Le vetture sono diventate anche in questi ambiti simboli della cultura italiana, del bello e del ben fatto. Una leggenda ancora così attuale e che vogliamo celebrare tutti insieme il prossimo 27 Novembre per augurare buon compleanno a Lancia, l’Elegance italiana che dura nel tempo e incanta”, ha dichiarato Luca Napolitano.

Lancia vanta un palmarès straordinario che gli permette di entrare nell’Olimpo del motorsport: 15 campionati mondiali rally, tre campionati del mondo endurance costruttori, una 1000 Miglia, due Targa Florio e una Carrera Panamericana. Il ricordo va subito agli anni ‘70 e ‘80 quando modelli leggendari, come la Stratos, la 037 e la Delta, hanno dominato per più di 20 anni nei rally.

Lancia Luca Napolitano ultimo capitolo docu-film

I responsabili dell’azienda osservano fin da subito questo tipo di competizioni, capaci di mettere in luce le doti di brillantezza e di tenuta di strada delle auto di normale produzione. Va ricordato che l’attività sportiva di Lancia ha origini antiche.

Dopo l’esperienza con le ultrapotenti vetture del Gruppo B, la casa automobilistica torinese punta le sue carte sulla Delta HF a trazione integrale che riuscì a conquistare ben 10 titoli mondiali (sei nella classifica costruttori e quattro in quella piloti), 46 vittorie assolute su 66 partecipazioni a gare mondiali e altre innumerevoli affermazioni in gare nazionali. La Lancia Delta è la vettura che ha vinto di più nella storia di questa disciplina.

Oltre a questo, le auto del brand di Stellantis sono state protagoniste di pellicole passate alla storia e di una comunicazione elegante e raffinata che ha trattato temi sociali e culturali. Il rapporto tra Lancia e il cinema è molto stretto e risale agli inizi del secolo scorso.

Lancia Luca Napolitano ultimo capitolo docu-film

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati