McLaren P1, l’hypercar che celebra mezzo secolo di pole position [FOTO]

Per prestazioni estreme in strada e in pista

McLaren P1 - McLaren festeggia il 5° anniversario della P1, l'hypercar ibrida da 916 CV che venne presentata per la prima volta al Salone di Parigi 2012. La McLaren P1, prodotta in serie limitata da 375 esemplari, ha dato il via alla gamma Ultimate Series della Casa di Woking.

La McLaren P1, hypercar estrema della Casa di Woking, festeggia i cinque anni dal lancio, avvenuto in occasione del Salone di Parigi 2012, con la produzione che venne avviata qualche mese dopo, in coincidenza del Salone di Ginevra 2013.

La McLaren P1, realizzata con l’obiettivo di essere la migliore vettura al mondo per essere guidata sia su strada che su pista, è stata il primo modello che ha inaugurato la gamma Ultimate Series. Questa hypercar è un insieme di potenza, performance da brividi e grande esclusività. Della McLaren P1 infatti ne sono state prodotte soltanto 375 esemplari, ognuno dei quali realizzato interamente a mano, con l’ultima vettura che è stata costruita nel dicembre 2015. L’intera produzione è stata completamente venduta ancor prima che venisse consegnata la prima P1.

La McLaren P1 è una hypercar avanguardistica che fa leva sulla costruzione in fibra di carbonio, che la rende estremamente leggera, e sul powertrain ibrido ad alte prestazioni composto da V8 biturbo benzina 3.8 litri da 737 CV e dal motore elettrico da 179 CV, per una potenza complessiva di 916 CV. La McLaren P1 è capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi, con uno 0-200 km/h in 6,8 secondi e uno 0-300 km/h in 16,5 secondi, ben 5,5 secondi in meno della leggendaria McLaren F1. La P1 offre anche un’autonomia di 10 km in modalità elettrica.

La supercar ibrida del marchio britannico vanta prestazioni aerodinamiche di altissimo livello grazie all’alettone posteriore regolabile in grado di estendersi fino a 120 mm in strada e 300 mm in pista. Dotata di volante ad alta precisione in stile Formula 1, la P1 esalta la propria vocazione corsaiola impostando la modalità di guida Race che abbassa l’assetto di 50 mm e indurisce del 300% le molle. A fornire sicurezza alla hypercar ci pensano invece gli avanzati freni in carbo-ceramica rivestiti di carbura di silicio che permettono alla McLaren P1 di arrestarsi da 100 km/h in uno spazio di frenata di 30,2 metri.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati