Mercedes AMG GT R: la Safety Car F1 drifta e fa spettacolo sul circuito del Bahrain 2020 [VIDEO]

Traversi di potenza e freni incandescenti, che spettacolo sul circuito del Bahrein

Mercedes AMG GT R: la Safety Car F1 drifta e fa spettacolo sul circuito del Bahrain 2020 [VIDEO]

Dopo il rocambolesco GP di Sakir che è andato in scena lo scorso weekend e la turbolenta settimana caratterizzata dall’esclusione del GP per Hamilton e la sostituzione da parte del giovanissimo e promettente Russel, vi mostriamo oggi un particolare video, registrato settimana scorsa, in cui si vede la potentissima AMG GT R, nonché Safety Car ufficiale del campionato F1 dare spettacolo sul circuito del Bahrein. 

AMG GT R, un concentrato di potenza e tecnica 

L’AMG GT R è la versione stradale, di serie, più potente della già spettacolare AMG GT, la Gran Turismo interamente prodotta ad Affalterbach, quartier generale di AMG. Propone le classiche proporzioni delle coupè all’inglese, ovvero cofano lungo e basso con coda raccolta e tronca. Una linea a nostro avviso davvero spettacolare che, con questa GTR ha saputo coniugare l’eleganza e la potenza. Sotto al cofano possiamo trovare il suo potentissimo 4.0 V8 biturbo da ben 585 CV e 700 Nm di coppia massima. E’ inoltre la versione alleggerita della GT “base” con circa 100 e passa kg in meno. Insomma una bella arma da pista che Bernd Maylander, pilota ufficiale della Safety Car, ha deciso di sfruttare al massimo primo del GP. 

Recentemente, la casa tedesca ha anche commercializzato due versioni più estreme della GT R, a tiratura limitata. Parliamo infatti della AMG GTR Pro, un’edizione limitata con un particolare focus sulle prestazioni, soprattutto in pista e poi la potentissima AMG GT Black Series, l’ultima nata di Affalterbach che può vantare questa sigla. Un concentrato di potenza e sregolatezza, capace di erogare 730 Cv e 800 Nm di coppia dal suo 4.0 V8 biturbo. Un’auto davvero pazzesca che è inoltre riuscita a battere l’Aventador SVJ e stabilire il nuovo record sul giro del Nurburgring con un tempo di 6’43″616.

Video credit: F1AD (Youtube)

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati