Mercedes AMG GT R: svelate le prime caratteristiche!

Più potenza e prestazioni al top per la più spinta delle AMG GT

Mercedes AMG GT R – Ne avevamo anticipato l’arrivo solo qualche giorno fa nel nostro articolo: oggi siamo in grado di darvi le prime informazioni di carattere tecnico che rappresentano l’essenza della nuova supercar della stella a tre punte. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale al Festival of Speed di Goodwood, Mercedes ha difatti diramato le primissime novità riguardanti la sua nuova AMG GT R, vettura che si proporrà un gradino più in alto rispetto alle già estremamente prestazionali GT e GT S. Difatti pur montando lo stesso propulsore di queste ultime, il noto V8 4.0 biturbo, la nuova AMG GT R sfodera una potenza ancora maggiore: dai 462 cv della AMG GT e i 510 cv della GT S si è passati ai 577 cv.

Anche grazie alla nuova iniezione di potenza, l’asticella delle prestazioni è stata ritoccata verso l’alto: lo 0-100 km/h ora viene chiuso in appena 3,6 secondi cioè 0,2 secondi in meno rispetto alla GT S, mentre la velocità massima ora tocca i 318 km/h essendo stata aumentata di 8 km/h rispetto sempre alla GT S. “La bestia dell’inferno verde” (così come è stata soprannominata dalla stessa Mercedes riferendosi alle fotografie scattate all’interno del circuito del Nurburgring) promette altresì alcune modifiche tecniche rispetto alle versioni da cui deriva: un telaio leggermente modificato, dei freni migliorati, delle sospensioni più sportive, uno sterzo più diretto ed una veste aerodinamica più aggressiva ed efficiente sono le modifiche più rilevanti ideate ad hoc a tutto vantaggio delle prestazioni. La nuova AMG GT R sarà svelata, come anticipato, a Goodwood nella splendida tenuta di Lord March il prossimo 24 Giugno.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati