MINI Clubman SD ALL4 2021: è l’auto definitiva? PROVA SU STRADA della compatta britannica [VIDEO]

Un'auto giovanile, sportiva, spaziosa, tecnologica e dai consumi contenuti. Serve altro?

Nuova MINI Clubman SD ALL4, una delle auto più complete e versatili ad oggi in commercio potendo vantare dimensioni compatte, un look giovanile, interni di qualità e tecnologici, spazio di carico, una motorizzazione grintosa ma dai consumi contenuti oltre alla trazione integrale e una dinamica di guida da vera MINI. Impossibile starete pensando, eppure la Clubman SD è tutto questo, a partire da 36.350 euro

Design e dimensioni 

La MINI Clubman SD ALL4 è pensata per offrire spazio senza compromettere la sua compattezza: è lunga 4,27 m per 1,80 m di larghezza e un’altezza di 1,44 m. Basta un’occhiata per riconoscere che si tratti di una MINI, con il suo design retrò tondeggiante. E’ stata leggermente rivista rispetto alla precedente generazione con piccole migliorie marginali: una nuova forma per la griglia frontale e una nuova tecnologia per i fari Full-LED. Sul cofano, per la versione SD appare una finta griglia d’aerazione, molto sportiva ma, appunto, solo estetica. Nel retro debuttano i nuovi fari LED con il look che si ispira alla Union Jack, la bandiera britannica. La nostra versione John Cooper Works è caratterizzata per le stride bianche sulla carrozzeria, il tetto bianco a contrasto e i badge JCW nel retro, oltre al doppio terminale di scarico brunito. 

Interni e infotainment 

Non si aggiorna significativamente neanche dentro, con un abitacolo pressoché identico a quello della Clubman pre-restyling. Migliorati alcuni materiali e alcune finiture. Davanti al volante troviamo una strumentazione flottante, solidale al piantone dello sterzo che si muove unitamente ad esso. Unisce un quadrante digitale con una lancetta analogica, mentre al centro della plancia troneggia il sistema di infotainment inglobato in un elemento circolare interattivo. Non mancano le lucine ambientali e alcune chicche tipiche delle MINI di nuova generazione. Nuovo anche il design del volante multifunzione con impresso il logo John Cooper Works, relativo al nostro allestimento in prova. Lo schermo da circa 10″ appare rapido e ben realizzato, anche se alle volte si rischia di perdere l’orientamento nei folti sotto menù presenti. Comoda la sua gestione, tramite il touch o con il rotore posto sul tunnel centrale, seppur un po’ ribassato. Dispone della connettività con Apple CarPlay e Android Auto

Bagagliaio e abitabilità 

Lo spazio a bordo della nuova MINI Clubman SD ALL4 è discreto, con sedute comode e ampie superfici vetrate che donano grande luminosità all’abitacolo, supportata anche dal doppio tetto panoramico e apribile. Grande vantaggio della Clubman rispetto alla Cooper è un più ampio vano di carico nel posteriore, con le doppie porte ad armadio. Il bagagliaio parte da un minimo di 360 litri fino ad un massimo di ben 1.250 litri abbattendo i sedili frontali. Comode per offrire una bocca d’accesso più che ampia ma limitanti nel caso ci fosse un’auto parcheggiata vicino al retro della nostra. In quel caso sarebbe complicato aprire ed accedere al bagagliaio. 

Prova su strada 

Bastano due curve per apprezzare subito il classico “Go-Kart Feeling” tipico delle MINI, accentuato nella versione da noi provata per via del pacchetto John Cooper Works che offre cerchi in lega specifici da 18″ e un assetto più solido, ribassato di 10 mm. In questo modo potrete gustarvi ogni cambio di direzione, vantando un’elevatissima tenuta di strada soprattutto all’anteriore, con sottosterzo letteralmente assente e tantissima trazione. Con i suoi 1.615 kg non è di certo un peso piuma ma sembra non farci caso dal momento che l’agilità è proprio il suo forte. Lo sterzo, soprattutto in modalità Sport diventa quasi troppo pesante nella vita di tutti i giorni, così come l’assetto: già in comfort offre il giusto mix tra sostegno e capacità di smorzamento. La sua sportività si paga però sui fondi dissestati o sul pavé: gestisce bene i contraccolpi ma si rivela comunque rigida e rumorosa alle alte andature. 

La trazione integrale All4 sfrutta un giunto centrale capace di reindirizzare la coppia al retrotreno in caso di mancanza di grip all’anteriore. Questo si traduce in un’elevata trazione in percorrenza di curva, potendo essere sfruttata anche su neve o fondi sdrucciolevoli, per garantire maggior sicurezza e stabilità. La versione SD della Clubman è spinta dal sorprendente 2.0 turbodiesel da 190 CV e ben 400 Nm di coppia del gruppo BMW, abbinato ad un cambio automatico Aisin a convertitore di coppia ad otto rapporti. Una meccanica sopraffina per assicurare prestazioni elevate e un giusto comfort nella vita quotidiana. Il cambio è veloce, seppur non sportivo, consentendole di staccare lo 0-100 km/h in soli 7,4 secondi, fino ad una velocità massima di 222 km/h. Quando si richiede tanta potenza penetra un po’ di rumorosità dal suo 2.0 diesel, ma nella norma. Stupisce l’elevata disponibilità di coppia, con il picco di 400 Nm raggiunti già a 1.750 giri/min. In questo modo l’auto si riesce a muovere agilmente con un filo di gas, apparendo più leggera e maneggevole rispetto a quanto non suggerisca il suo peso. 

Ne beneficiano quindi i consumi, con medie generali nell’ordine dei 14 o 15 km/l con un andatura poco attenta. In modalità Eco e piede gentile non è impossibile vedere i 16 km al litro anche in città. Il meglio però viene raggiunto sulle strade extraurbane, dove si possono leggere valori nell’ordine di 23 km/l a circa 100 km/h. In autostrada si stabilizza a circa 16 km al litro a 130 km/h. 

Allestimenti e prezzi 

Tantissimi gli allestimenti e le versioni disponibili per la MINI Clubman SD. Superando la distinzione tra trazione anteriore e integrale (+ 3.300 euro). Si parte con la Clubman SD da 33.350 euro, saltando sugli allestimenti Classic, Business, Mayfair Edition, Yours ed infine la più ambita John Cooper Works. Il nostro esemplare, con trazione integrale e allestimento JCW è disponibile ad un prezzo di partenza di 45.600 euro, esclusi optional. 

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati