Opel Crossland 2021: Com’è & Come Va

Nuova Opel Crossland 2021: la nostra Prova su Strada

Nuova Opel Crossland 2021, che per quest’ultima generazione perde la lettera “X” dal suo nome, guadagnando però un look più moderno e maggiori dotazioni tecnologiche. Il Crossover o B-SUV di casa Opel appare ora più moderno, senza stravolgere l’abitacolo e la meccanica, presentando sempre la stessa gamma di motorizzazioni della generazione precedente. Abbiamo scelto di provare la motorizzazione 1.5 Ecotec Diesel da 120 CV e 300 Nm di coppia, abbinata ad un cambio automatico a sei rapporti in allestimento Ultimate. Il listino parte da un prezzo base di 20.850 euro, ma nel nostro caso si tratta del modello di punta della gamma Crossland, con un prezzo d’accesso di 29.350 euro. 

Dimensioni

La nuova Opel Crossland presenta le dimensioni perfette per essere compatta al punto giusto per gli ambienti urbani ma sufficientemente spaziosa al suo interno per poter accogliere 5 passeggeri e i relativi bagagli. Una lunghezza di 4,21 metri per una larghezza di 1,77 e un’altezza di 1,61. Non variano quindi le dimensioni rispetto alla generazione precedente, ma fuori, si rifà il look.

Design 

E’ innegabilmente più moderna e tonica rispetto al modello che sostituisce. Grande lavoro è stato fatto soprattutto nel frontale, dove la nuova Opel Crossland riceve l’ormai noto tratto stilistico di Opel, debuttato sulla nuova generazione di Opel Mokka. Stiamo parlando dell’Opel Vizor, la mascherina nera lucida che ingloba i nuovi fari a matrice di led, tra l’altro di serie per lei, che le donano un aspetto più aggressivo e alla moda. Nella parte inferiore spunta una modanatura silver che strizza l’occhio al mondo dell’off-road, seppur solamente in via estetica. La silhouette appare decisamente affusolata e uniforme, quasi da monovolume, massimizzando lo spazio a bordo. Lateralmente, per gli esemplari più accessoriati, come nel nostro caso, trovano posto dei bei cerchi in lega bicolore da 17”, mentre nel retro ritroviamo una modanatura in plastica nera che collega idealmente i gruppi ottici, Led anche in questo caso, sotto al quale spunta il logo Crossland in bella mostra. Le protezioni in plastica sui paraurti tornano comode negli ambienti urbano, per non rischiare di rovinare la carrozzeria nei parcheggi o nelle manovre più strette. 

Interni 

Piccolo upgrade per gli interni, soprattutto dal punto di vista dei materiali e delle finiture. Non ci sono vezzi stilistici degni di nota ma tutto è dove dovrebbe essere, la parola d’ordine è praticità. Ogni tasto è al posto giusto e apprezzo l’intuitività nell’utilizzo di ogni funzione: non c’è quindi bisogno di scavare a fondo nell’infotainment ad esempio per regolare il clima o sbrinare il lunotto. Abbiamo infatti dei comodi rotori fisici per il clima automatico e, nel caso volessimo, è anche presente un menù dedicato sul display centrale. Al centro della plancia c’è il nuovo sistema di infotainment da 7 o 8“ e davanti al volante vi è un piccolo schermo all’interno di una strumentazione prevalentemente analogica, con le care e vecchie lancette. L’abitacolo è spazioso nonostante le dimensioni compatte degli esterni e ci sono diversi vani porta oggetti nel tunnel o davanti alla leva del cambio, che integra la ricarica wireless dello smartphone. Comodo il pozzetto con la tendina sotto al bracciolo anteriore. Non mancano poi due comode prese USB e una presa a 12V per alimentare i nostri dispositivi. Si ritrova qualche materiale plastico rigido solo nella parte inferiore dell’abitacolo o all’interno delle portiere. 

Infotainment

Il sistema di infotainment è già noto nell’ambiente Opel-PSA. Comodo e pratico nell’utilizzo di tutti i giorni, non è però dei più rapidi in commercio ma svolge bene il suo lavoro. La presenza di tasti fisici nella parte inferiore ci facilità la vita durante la marcia, sicuramente meglio rispetto a quei sistemi solo touch. Il navigatore funziona bene ma l’assenza di una sim dati non ci consente di avere notizie in tempo reale sul traffico o sulle condizioni meteo. Detto ciò, la compatibilità di serie con Apple CarPlay o Android Auto ci risolve qualsiasi problema, sfruttando al meglio i nostri dispositivi.

Abitabilità

Come detto, la parola d’ordine è praticità: per questo la Crossland appare una scelta razionale e sensata per tutte le famiglie. Lo spazio è generoso in ogni direzione e anche dietro si riesce a stare davvero comodi, anche se superate 1,80 m di altezza. Peccato non sia presente una boccetta d’areazione o delle porte USB dedicate ai passeggeri posteriori, troviamo solo una presa a 12V. Comoda però la panca scorrevole che assicura spazio extra al bagagliaio.

Bagagliaio

La capacità del bagagliaio parte da un minimo di 410 litri, uno dei valori migliori per la categoria, ma sale a 520 litri facendo scorrere in avanti la panca posteriore. Se poi decidiamo di abbattere gli schienali allora si sale a ben 1.255 litri, insomma, una soluzione versatile e decisamente pratica per qualsiasi esigenza.

Prova su Strada 

Bastano pochi metri per accorgersi che la Crossland rappresenta quella classica auto pensata per metterci subito a nostro agio. Posizione di guida comoda, rialzata, ampie superfici vetrate, buona visibilità e ingombri contenuti. Un’auto pratica, versatile e realmente pensata per le esigenze delle famiglie. E perché quindi non un bel motore termico lì davanti, magari un comodo diesel con cambio automatico per assicurarci la miglior scelta in termini di comfort e consumi. Dentro al cofano troviamo quindi il suo 1.5 ECOTEC D da 120 CV e 300 Nm di coppia, disponibile con il solo cambio automatico a 6 rapporti.
Si tratta di una scelta perfetta per chi è abituato a percorrere tanti km e ha bisogno di estrema comodità. Il cambio automatico non è di certo dei più rapidi in commercio, ma svolge bene il suo lavoro per la tipologia di auto su cui è applicato. Non si parla infatti di performance con lei, anche perché lo 0-100 km/h è coperto in circa 11,5 secondi, ma vi assicuro che risulterà davvero indispensabile nei lunghi viaggi o anche per chi effettua molti chilometri in città.

Più che soddisfacente il propulsore, capace di spingere fin da subito con un filo di gas. Quasi tutta la coppia è disponibile sotto ai 2.000 giri/min, consentendoci ripartenze svelte e immediate. Nessun problema nemmeno per i sorpassi, lasciando tutto il compito al cambio automatico, abbastanza celere nel pescare il rapporto più opportuno.

Per le manovre, a richiesta è disponibile la retrocamera, supportata dai sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Completano il pacchetto sicurezza il Cruise control, ma non attivo, il monitoraggio dell’angolo cieco e il lane assist. Non arriva quindi al secondo livello di assistenza, ma non è un dramma. Complessivamente promosso l’assetto che, da buona Opel che si rispetti, risulta sempre un po’ più solido rispetto ad altre auto di pari segmento. Il rollio in curva sarà quindi abbastanza contenuto e si pagherà un po’ sulle buche più profonde, complici anche i cerchi in lega da 17”. C’è però da segnalare qualche rumorosità di troppo nell’abitacolo, sia per quanto riguarda il propulsore, quando gli si richiede più spinta oppure in autostrada, sopra ai 120 km/h, si sente qualche fruscio aerodinamico di troppo e del rumore da rotolamento dei pneumatici.

Capitolo consumi: era da un po’, visti anche i tempi che corrono che non mi ritrovavo al volante di un’auto 100% diesel e non posso negarvi che un po’ mi mancava. Con questa motorizzazione infatti non è impossibile toccare dei valori davvero ottimi. Si parla di circa 15 o 16 km/l in città che salgono a quasi 23 al litro in ambito extraurbano e circa 18 km al litro in autostrada.

Allestimenti

Sono 4 i diversi allestimenti della Opel Crossland:

Edition: è comprensivo di climatizzatore manuale, cerchi in lega da 15″, schermo infotainment da 7″ con Apple CarPlay e Android Auto, Cruise control e limitatore di velocità. Da 20.850 euro. 

GS Line: é la versione più ricercata nel design degli esterni, con cerchi in lega neri lucidi da 16″, tetto nero a contrasto, linea rossa per la modanatura del tetto, sedili sportivi misto pelle e tessuto, colorazioni più ricercate all’interno, bracciolo anteriore e altro, da 22.350 euro. 

Elegance: presenta cerchi in lega da 16″ color silver, tetto in tinta con la carrozzeria, volante in pelle e altro, da 22.350 euro. 

Ultimate: è la versione più accessoriata nonché la nostra consigliata, con cerchi in lega da 17″ bicolore, fari a matrice di LED, fendinebbia a Led, fari posteriori LED, vetri posteriori oscurati e atro da 25.850 euro. 

Prezzi

I prezzi della Gamma Crossland partono da una base di 20.850 euro per il 1.2 a benzina da 83 CV e allestimento Edition. Il benzina più potente da 131 CV è disponibile da 24.350 euro mentre per i diesel si parte dall’1.5 110 CV da 23.350 euro. Per un esemplare full optional diesel come nel nostro caso, il prezzo supera i 33 mila euro.

Pregi e Difetti 

+ Spazio a bordo 

+ Design 

+ Consumi contenuti 

– Rumorosità e fruscii in autostrada 

– Rumore del propulsore diesel in accelerazione 

– Qualche plastica di troppo all’interno

 Scheda Tecnica  
 Numero posti 5
 Bagagliaio 410 litri
 Alimentazione Diesel
 Classe Euro 6D-Temp
 Potenza 120 CV
 Prezzo (da) da 20.850€

 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati