Peugeot 9X8 2024: la nuova hypercar è pronta al debutto [FOTO LIVE]

Prima gara prevista per questo weekend nel WEC a Imola

La nuova Peugeot 9X8 è pronta per il debutto. Imola è il circuito scelto dalla casa del Leone per portare per la prima volta in pista la rinnovata hypercar, dopo aver trascorso gran parte della gara di apertura della stagione 2024 in testa a Losail, prima di una sfortunata conclusione. Ora arrivano molti aggiornamenti sostanziali sulla vettura, con l’obiettivo di recitare un ruolo di primo piano nel WEC. A partire proprio dalla 6 Ore di questo weekend, in programma sul circuito romagnolo.

Peugeot 9X8 2024

“È stato un progetto nel progetto, che ha aumentato notevolmente il carico di lavoro del team – sono le parole di Olivier Jansonnie, direttore tecnico di Peugeot Sport, su questa nuova vettura – Ma abbiamo potuto contare sull’impegno costante del Team Peugeot TotalEnergies e ora non vediamo l’ora di mostrare il risultato del loro duro lavoro. L’obiettivo è chiaramente quello di tornare tra i primi, lottare regolarmente per il podio e anche lottare in gara per la vittoria”.

La livrea

Sin dal 2020, si è aperta una collaborazione importante tra il team design e sport della casa transalpina ed anche la livrea della 9X8 2024 è stata progettata per intero internamente. Il risultato è un disegno dinamico e grintoso, con una linea unica ed alcuni elementi distintivi. Inoltre, alcuni elementi stilistici, come la firma luminosa, il logo posto sulla griglia anteriore e il colore dominante della vernice (Okenite White), riflettono il legame tra l’hypercar ed i modelli di produzione.

Peugeot 9X8 2024

Al fine di sfruttare al meglio le modifiche regolamentari, che consentono ai team di utilizzare un assetto degli pneumatici più efficace utilizzando diverse larghezze all’anteriore (29 cm) e al posteriore (34 cm), il team Peugeot Sport ha adattato l’aerodinamica, mantenendo il 90% della carrozzeria, che ora presenta un’ala posteriore.

Un lavoro di mesi ed ora la vettura è pronta a fare il debutto ufficiale, dopo aver completato un’ultima sessione di test di resistenza sul circuito di Aragón in Spagna. In totale, per il suo sviluppo, ha completato circa 8.000 km di test, dalla sua prima sessione in pista all’inizio di dicembre 2023. Un ulteriore lavoro di resistenza sul banco di prova ha anche contribuito ad aumentare l’affidabilità di alcuni componenti meccanici, come il gruppo propulsore.

Il motopropulsore

Peugeot 9X8 2024

A questo proposito, la nuova Peugeot 9X8 è spinta da un motore a combustione interna (ICE) da 500 kW, montato posteriormente, e un da unità motore-generatore (MGU) da 200 kW. Il motore a benzina da 2,6 litri, biturbo, V6 ICE a 90 gradi aziona le ruote posteriori. Pesa 165 kg ed è abbinato a un cambio sequenziale robotizzato a sette marce con comandi al volante. Invece, la MGU elettrica montata anteriormente, sviluppata congiuntamente da Peugeot Sport e Marelli, aziona le ruote anteriori nel rispetto delle normative che regolano l’impiego di energia elettrica.

La batteria da 900 volt ad alta densità di energia è il frutto del lavoro congiunto di Peugeot Sport e Saft. È posizionato all’interno di un alloggiamento in fibra di carbonio sotto il serbatoio del carburante all’interno dell’architettura monoscocca. La potenza erogata dal motore a combustione interna è di 500 kW e, in pista, la batteria funziona in modo indipendente e viene caricata dall’energia cinetica generata in frenata.

Il WEC 2024

Peugeot 9X8 2024

La nuova Peugeot 9X8 sarà portata in pista dai sette piloti del Team Peugeot Sport: lo scozzese Paul DiResta, visto anche in Formula 1, così come il belga Stoffel Vandorne e il francese Jean-Eric Vergne, poi al volante ci saranno anche il francese Loic Duval, i danesi Mikkel Jensen e Malthe Jakobsen e lo svizzero Nico Muller.

La stagione WEC 2024 è iniziata lo scorso 24-25 febbraio in Qatar ed ora il campionato entra nel vivo. L’appuntamento di domenica ad Imola è il secondo in calendario, a cui seguiranno la 6 Ore di Spa-Francorchamps (11 maggio), l’appuntamento clou con la 24 Ore di Le Mans (15-16 giugno), la 6 ore di San Paolo (14 luglio), l’appuntamento di Austin (1° settembre), la 6 ore del Fuji (15 settembre), per chiudere con la 8 Ore del Bahrein il 2 novembre 2024.

“Il nostro obiettivo principale rimane invariato: vincere le gare – la carica di Linda Jackson, CEO Peugeot – Nel 2023, abbiamo incontrato sfide che ci hanno permesso di rivalutare e concentrarci su come potevamo evolvere. Oggi affrontiamo questa stagione 2024 con una nuova sfida: preservare l’affidabilità acquisita la scorsa stagione e migliorare le prestazioni. La squadra ha lavorato incessantemente in questi ultimi mesi per sviluppare la vettura ed essere pronta ad essere orgogliosa di essere al fianco degli altri costruttori con le sue evoluzioni a Imola”.

1/5 - (1 vote)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)