Saab, una sussidiaria evita procedimento per bancarotta

Saab, una sussidiaria evita procedimento per bancarotta

La situazione in Saab è sempre sull’orlo del baratro. Da una parte c’0è la tranquillità, dall’altra c’è la bancarotta e ogni giorno accade qualcosa che fa pendere la casa svedese più da un lato che dall’altro. Negli scorsi giorni è stato annunciato che uno dei fornitori di componenti di Saab avrebbe presentato una richiesta di procedimento di bancarotta nei confronti della sussidiaria che si occupa appunto di quello specifico settore. Ancora una volta, però, la casa ha saputo tirarsi fuori dalle sabbie mobili.

La sussidiaria in questione è la Saab Automobile Tools, mentre la compagnia che richiedeva i pagamenti arretrati è la Swepart Verktyg AB. Quest’ultima, come detto, ha presentato richiesta per la bancarotta della società affiliata a Saab, che per molti versi avrebbe significato la fine anche della casa madre. Il pomo della discordia, come sempre, sono i pagamenti per i rifornimenti, passati e futuri, che servono al marchio svedese per tornare in pista. Letteralmente. Al momento, però, la casa ha solamente la garanzia dell’arrivo di nuovi fondi, soprattutto di origine cinese, che però devono ancora passare attraverso varie autorizzaizoni governative in Cina. In altre parole i soldi stanno arrivando, ma c’è ancora da aspettare un po’.

Le compagnie affiliate, però, sembra non abbiano la minima intenzione di aspettare. Fortunatamente la Swedish Automobile, l’ex Spyker, è riuscita a raggiungere un accordo con la Swepart Verktyg, giungendo ad un piano di pagamenti e a un calendario preciso, che al momento sembra aver soddisfatto il fornitore. Per quanto tempo, però, si potrà andare avanti così?

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Michael 1963 ha detto:

      Addio mitica SAAB!!! Ringraziamo la General Motors che non sono stati in grado di valorizzare un nobile marchio come quello della Saab! Volevano entrare nel mercato premium, quello per intenderci di Audi, Bmw e Mercedes, hanno acquistato la SAAB per farlo…. e l’hanno portata alla chiusura! Complimenti davvero!!!

    Articoli correlati