Skoda Fabia 2021, nuove informazioni sulla gamma: oltre 900 km con un pieno [FOTO]

Disponibile anche con assetto rialzato e riabbassato

La nuova Skoda Fabia, quarta generazione della compatta ceca presentata a maggio, svela nuove foto ufficiali e una serie di nuovi dettagli sulla gamma mentre di avvicina all’ormai imminente debutto in concessionaria.

Grazie alla rinnovata offerta di motori ad alta efficienza e al design aerodinamicamente ottimizzato, la nuova Skoda Fabia è in grado di garantire un’autonomia (nel ciclo WLTP) superiore ai 900 chilometri con un pieno

La Skoda Fabia 2021 sarà disponibile con cinque motori dell’ultima generazione EVO del Gruppo Volkswagen, tutti con omologazione Euro 6d in materia di emissioni. La maggior parte di propulsori e cambi della nuova Fabia sarà prodotta da Skoda in Repubblica Ceca. 

Più di 900 km con un pieno col serbatoio opzionale da 50 litri 

Skoda dichiara che un livello di autonomia di oltre 900 km può essere raggiunto con quattro delle cinque motorizzazioni disponibili (probabilmente ad esclusione del 1.5 TSI) se combinate con il serbatoio opzionale da 50 litri. Quindi per le versioni di serie con il serbatoio da 40 litri l’autonomia va rivista al ribasso. Tutto questo aspettando la variante G-Tec a metano, che a fronte di un’autonomia decisamente elevata permetterà di ridurre i costi di rifornimento. 

Motori benzina ad alta efficienza

Anche se non sono presenti motorizzazioni diesel, mild-hybrid o full-hybrid, i motori a benzina della nuova Skoda Fabia saranno comunque efficienti (consumo medio di carburante da 4,9 a 5,6 l/100 km ed emissioni di CO2 tra 113 e 142 g/km) grazie ad una serie di affinamenti. Tra questi ci sono l’ottimizzazione dell’azionamento dell’albero motore con pistoni e fasce elastiche che riducono l’attrito e le migliorie apportate al sistema di circolazione dell’acqua attorno alla testata del cilindro e al blocco motore che hanno incrementato l’efficienza del raffreddamento. 

Le cinque motorizzazioni 

La gamma motori parte del tre cilindri aspirato 1.0 MPI a ciclo Atkinson con 65 CV o 80 CV, per un accelerazione 0-100 km/h in 15,9 secondi e una velocità massima di 172 km/h. C’è poi il tre cilindri turbo 1.0 TSI a ciclo Miller con turbina a geometria variabile, disponibile con 95 CV o con 110 CV. Quest’ultima versione è equipaggiata di serie con il cambio manuale a 6 marce invece che a 5, ed in più ha la possibilità di montare l’automatico DSG a 7 rapporti. Il 1.0 TSI è l’opzione più efficiente della gamma con un consumo medio di carburante di 4,9 l/100 km contro i 5 l/100 km del 1.0 MPI. 

Infine, al vertice della gamma c’è la variante più potente rappresentata dal quattro cilindri 1.5 TSI con tecnologia di gestione attiva dei cilindri (ACT) che eroga 150 CV ed è abbinato esclusivamente al cambio automatico DSG a 7 marce. Questa versione della Skoda Fabia accelera da 0 a 100 km/h in 8 secondi e raggiunge i 225 km/h di velocità massima. 

Disponibile con sospensioni rialzate o abbassate

Altra novità degna di nota della nuova Skoda Fabia è la disponibilità tra gli optional di due tipologie di configurazione di sospensione/telaio. Con il pacchetto Rough-Road la piccola boema si arricchisce di protezione sottoscocca, sospensioni modifiche e molle a maggior durevolezza, maggiorando l’altezza da terra di 15 mm rispetto alla versione normale, in maniera simile a ciò che avviene per la Skoda Octavia Scout. In questo modo la Fabia si trasforma quasi un baby-crossover per la gioia degli amanti del fuoristrada leggero su strade sterrate. 

In alternativa c’è anche l’opzione delle sospensioni sportive che ribassa l’assetto di 15 mm rispetto al modello standard ed offre una taratura più rigida delle molle. Possibilità questa che assume maggior senso sulla variante più potente della gamma, ovvero quella che monta il 1.5 TSI da 150 CV, conferendo alla Fabia caratteristiche che enfatizzano maneggevolezza e dinamismo di guida. 

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati