Suzuki, una nuova concept car al Salone di New Delhi: la nuova Jimny?

Teaser di un inedito prototipo

Al Salone di New Delhi 2012 Suzuki svelerà una nuova concept car (ecco alcuni teaser che confermano le nostre parole): potrebbe trattarsi della nuova generazione di Jimny, SUV compatto bisognoso di rinnovamento

Con alcuni teaser ufficiali Suzuki anticipa una nuova concept che mostrerà per la prima volta in occasione del Salone di New Delhi 2012 del prossimo gennaio: non ne conosciamo il nome e neppure le caratteristiche, però possiamo ascoltare le indiscrezioni: molte chiacchiere sostengono che questa sia la nuova generazione del piccolo crossover Jimny.

Il costruttore giapponese ha utilizzato il proprio sito internet per mostrare e diffondere queste immagini, parziali: svelano qualche dettaglio e ci permettono di dire che la concept car che vedremo durante la kermesse è stata dotata di uno stile molto pungente, diretto, vigoroso e sportivo. Sicuramente differente da quello dell’attuale generazione di Suzuki Jimny, SUV compatto (è lungo 365 centimetri, cioè meno di Audi A1) venduto dal 1998 in Italia e caratterizzato da una linea ruvida, impersonale e ormai anziana.

Nessuna indicazione è stata divulgata dal brand asiatico in merito alla meccanica di questa nuova Jimny: di lei sappiamo solo che avrà gruppi ottici anteriori di forma rettangolare, una nuova mascherina con i classici cinque elementi (come sull’odierna generazione del SUV, ma in questo caso di dimensioni diverse l’uno dall’altro e di forma più sportiva) e nuovi cerchi in lega a cinque razze.

È probabile che Suzuki sveli la versione definitiva della nuova Jimny durante il 2012 e che le vendite inizino proprio durante il prossimo anno: il management ha forse capito che l’attuale linea non può più ottenere apprezzamenti e che è necessario agire con decisione in un segmento – quello dei crossover compatti – sempre più importante.

Perdonateci la qualità delle immagini: di queste soltanto siamo in possesso.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • lepori roberto ha detto:

    un commento da fuoristradista amante della politica adottata fino a pochi anni dalla suzuki per me è il seguente, con l’ausilio delle nuove tecnologie su sospenzioni, freni e la continua ricerca nel migliorare le auto nella protezione degli occupanti come dei pedoni agli urti accidentali , stà distruggendo la passione e la volontà di chi ama questo sport, perfino il volontariato che si troverà a sua volta a combattere con mezzi non idonei le mille necessità dove e solo “il fuoristrada” è capace di assolvere con disinvoltura e sicurezza, ditemi come potranno i nostri nuovi eroi scegliere in un terrain response quale programma scegliere per andare in un bosco a spengere un incendio oppure cosa fare difronte ad un’alluvione per poter aiutare intere famiglie sommerse dal fango , con cosa intenderanno arrivare da loro, con una nuova panda 4×4?
    spero solo che le nostre “fuoristrada” durino ancora molto allungo

    lepori roberto

Articoli correlati