Tergicristalli: l’importanza di sostituirli e come sceglierli

Componente fondamentale per visibilità e sicurezza

Tergicristalli: l’importanza di sostituirli e come sceglierli

I tergicristalli sono una componente della vettura spesso sottovalutata, ma che riveste un ruolo importante per garantire la massima visibilità, e dunque la guida in sicurezza. Basti pensare ad esempio alla pericolosità di trovarsi in viaggio con condizioni metereologiche avverse, come pioggia, neve o grandine, e dover fare i conti con tergicristalli che non riescono a liberare adeguatamente parabrezza e lunotto per garantirci di vedere la strada.

Diventa dunque fondamentale cambiare i tergicristalli quando ci si accorge che per un motivo o per un altro (usura, rottura, ecc.) non sono più in grado di garantire un’adeguata visibilità. Non sostituire i tergicristalli usurati è estremamente rischioso. Il tergicristallo è composto da tre parti, ovvero braccio, lama e telaio, con quest’ultime due che solitamente vengono definite con il termine “spazzola”, che è anche la parte più soggetta a consumarsi.

Ogni quanto bisogna cambiare i tergicristalli? Premettendo che la rapidità del processo di usura di un tergicristallo dipende da diversi fattori come il tipo di spazzole, la conformazione del parabrezza e la frequenza di utilizzo, in media i tergicristalli vanno cambiati almeno una volta all’anno. Tuttavia ci sono anche una serie di segnali, ai quali l’automobilista deve porre attenzione, che suggeriscono che i tergicristalli hanno raggiunto il massimo livello di usura: lama che non aderisce più al vetro lasciando ampie superfici non pulite; gomma della spazzola deformata; rilascio di striature dopo il passaggio sul vetro; scarsa linearità e rumorosità della spazzola nello scorrimento sul vetro.

Se è arrivato il momento di sostituire i tergicristalli allora bisogna comprarne di nuovi, magari scegliendo tra le numerose proposti disponibili online su eBay.it. Ma come scegliere i tergicristalli giusti per la propria auto? Una delle prime cose da valutare sono le dimensioni, che devono essere adeguate al parabrezza dall’auto, e la compatibilità delle spazzole con il braccio meccanico, va poi ricordato che il braccio delle spazzole tergicristallo anteriori è diverso da quello del lunotto posteriore. Dopo essersi accertati di tali prerequisiti, ci si addentra nelle caratteristiche qualitative dei tergicristalli, con quelli di una qualità maggiore che, a fronte di un prezzo un po’ più alto, possono essere dotati di alcune peculiarità come ad esempio un gommino di qualità elevata per maggiori prestazioni e durabilità o molle guida di un acciaio particolare che assicura più silenziosità durante il passaggio sul vetro.

In ogni caso il consiglio è di non lasciarsi guidare nella scelta esclusivamente dal prezzo, ma di optare per un tergicristallo di buona qualità anche per le sue caratteristiche, e che sia dunque in grado di assicurare delle adeguate performance e una maggiore durata nel tempo.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Come trovare le offerte giuste per i ricambi [Tutto in 60 secondi]

Rapide guida per andare a caccia dell'affare su eBay
<span data-mce-type=”bookmark” style=”display: inline-block; width: 0px; overflow: hidden; line-height: 0;” class=”mce_SELRES_start”></span> Scegliere l’offerta giusta per ricambi auto e moto scorrendo