Mercato auto Europa 2021: nuovo rimbalzo ad aprile, ma la crisi resta

Crescita del 255%, però in calo su marzo 2021 ed aprile 2019

Mercato auto Europa 2021: nuovo rimbalzo ad aprile, ma la crisi resta

Il mercato europeo dell’auto prosegue la sofferenza, anche nel mese di aprile. I dati parlando di una crescita ‘clamorosa’ del 255,9%, però si tratta solamente del rimbalzo, visto che il lockdown di aprile 2020 aveva quasi azzerato le vendite nel Vecchio Continente. Infatti, i numeri sono in calo sia rispetto a marzo 2021 che ad aprile 2019.

I dati di aprile

Entrando nel dettaglio, le immatricolazioni del mese di aprile sono state 1.039.819, contando i paesi UE, Efta ed il Regno Unito. Lo scorso mese di marzo aveva fatto segnare 1.387.294 unità vendute, mentre, rispetto ad aprile di due anni fa, la perdita è stata del 22,7%, circa 300.000 immatricolazioni in meno. Prosegue la crisi del settore, nonostante gli incentivi proposti in più di un paese europeo.

Anche i dati del primo quadrimestre non sono così confortanti: sicuramente in crescita, ma ci si attendeva di più, visti i mesi di chiusura totale del 2020. Nel dettaglio, in generale c’è stato un incremento del 23,1%, con il miglior risultato fatto segnare dal mercato italiano (+68,4%), seguito dal +51% della Francia. Rialzo molto contenuto in Spagna (+18,8%), Regno Unito (+16,2%) e Germania (+7,8%).

Le case automobilistiche

Passando alle case automobilistiche, tutte sono ovviamente in crescita, rispetto ad un anno fa. Si passa da +358,2% del Gruppo Stellantis al +228,4% del Gruppo Volkswagen, così come c’è una netta risalita per BMW (+197,7%) e Daimler (+274,6%). Dati con il segno ampiamente positivo anche per il Gruppo Renault (+191,7%), Hyundai-Kia (+317,3%), Gruppo Toyota (+194,8%), così come anche tutte le case singole. Da Nissan a Mazda, da Honda a Ford, passando per Volvo.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati