Tesla Model 3: un esemplare prende fuoco durante la ricarica [VIDEO]

Un brutto incubo per i proprietari di casa e per Tesla. Il responsabile comunicazione USA avrà un bel da fare

Tesla Model 3: un esemplare prende fuoco durante la ricarica [VIDEO]

Contrariamente a quanto vogliano far credere altre testate del settore, il rischio di incendio con un’auto elettrica è decisamente inferiore rispetto a quello che si avrebbe con un’auto endotermica a benzina o diesel (circa 11 volte in meno). Perchè allora si sente sempre più spesso di elettriche in fiamme? Semplicemente perchè fanno più notizia, spinte dall’astio di molti “addetti ai lavori” verso l’automobile ad elettroni. Una piccola premessa prima di parlarvi di questo particolare caso che è successo ad una Tesla Model 3 a Maple Glen, in Pennsylvania. 

Tesla Model 3 in fiamme, le cause 

Secondo quanto ricostruito dalle autorità, l’auto avrebbe preso improvvisamente fucoo all’esterno del vialetto di casa del proprietario della Tesla, mentre era in carica. A nulla è servito il tempestivo intervento dei vigili del fuoco, dal momento che l’auto era già avvolta dalle fiamme. Come si vede dalle immagini amatoriali di un passante, le fiamme hanno prima inghiottito la parte posteriore dell’auto prima di passare alla parte anteriore del garage e poi alla casa. I vigili del fuoco hanno prima agito per cercare di limitare i danni all’abitazione, prima di gestire in modo specifico il rogo attorno all’auto. 

Bisogna infatti sapere che non è facile spegnere un incendio direttamente collegato ad un’auto elettrica, per il quale non basta la semplice acqua ma sono richieste schiume e prodotti specifici. In un recente incendio di una Model S, i vigili del fuoco hanno impiegato circa 100 mila litri d’acqua prima di domare le fiamme. Non sono ancora note le cause che hanno scatenato l’incendio ma secondo le prime indiscrezioni si tratterebbe di un cortocircuito dovuto ad un cavo di ricarica difettoso, posizionato erroneamente sotto all’auto. 

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gabriele ha detto:

    Daniele, grazie per la precisazione…. per spengerla (spegnerla)?…. io non sono assolutamente informato ma ho sentito dire che è vietato parcheggiarle al coperto (perché?) …. poi faccio un’altra domanda … che percentuale c’è di auto elettriche nei confronti di quelle con motore endotermico? (e soprattutto in che stato sono per quanto riguarda la manutenzione?) con stima,Gabriele

  • Daniele Villa ha detto:

    Buongiorno Gabriele. Allora, non c’è alcuna limitazione riguardo alle vetture elettriche per ciò che riguarda il parcheggio (invece presente in alcuni silos e box per auto a metano/GPL). Stando ai dati di Ottobre 2021, in Italia, le auto elettriche rappresentano il 7% del mercato con 7.134 immatricolazioni su un totale di 102.585 auto vendute. Parlando di manutenzione, non sono ancora presenti molte vetture elettriche con più di 200/300 mila km all’attivo. Non ci si può ancora esprimere a riguardo. Detto ciò, molte case automobilistiche (quasi tutte) offrono una garanzia di 8 anni o 160 mila km sull’auto, oltre i quali, probabilmente, scenderà la capacità della batteria. Staremo a vedere come si evolverà la vicenda in questi anni.

Articoli correlati