Ticket Parcheggio: come pagare con il cellulare

Addio monetine, ecco tre servizi per pagare la sosta direttamente dallo smartphone

Oggi è possibile pagare la sosta attraverso le app per il cellulare. Vediamo alcuni servizi che consentono di farlo
Ticket Parcheggio: come pagare con il cellulare

Pagare il parcheggio con il cellulare? Oggi si può eccome, basta una registrazione gratuita sui servizi che offrono il parcheggio tramite app e addio monetine, contanti e corse affannose alla ricerca di un parchimetro.

Nelle prossime righe vediamo tre tipologie di servizi che vi permetteranno di pagare la vostra sosta in totale comodità, attraverso una semplice app per smartphone.

 

Sostafacile

Sostafacile è un servizio di parcheggio tramite smartphone attivo in diverse città d’Italia. Per poter pagare con Sostafacile è necessario registrarsi gratuitamente sul sito web.sostafacile.it inserendo i propri dati. Dopodiché si possono scegliere diverse modalità di pagamento (tra le carte accettate troviamo Visa, MasterCard, PostePay e PayPal) e ricaricare il proprio borsellino elettronico. L’app Sostafacile è scaricabile gratis da Android, iOS e Windows Phone.

Come funziona il servizio? Nelle città in cui è attivo gli accertatori sono dotati di terminali mobili con cui interrogano un server tramite la targa del veicolo e quest’ultimo restituisce i dati relativi alla sosta (ora d’inizio sosta e zona tariffaria scelta). Quando l’accertatore non vede alcun titolo di pagamento esposto sul cruscotto (ticket, gratta e sosta) interroga il server per verificare se il veicolo sta utilizzando Sostafacile per pagare la sosta.

Quando si parcheggia il veicolo è necessario impostare sull’app l’orario di fine sosta. La sosta può essere interrotta in qualsiasi momento anche se l’utente ha impostato un orario di fine e in quel caso il credito non consumato sarà riaccreditato nel borsellino. E’ comunque possibile visualizzare in tempo reale il credito residuo e la rendicontazione delle soste effettuate, oltre a ricevere notifiche per ogni operazione effettuata. Sostafacile è utilizzabile anche attraverso l’invio di un SMS al numero 348 1240100.

Con l’app si può pagare anche nei parcheggi a barriera convenzionati. Per farlo basta prendere il biglietto all’ingresso e, prima di uscire, aprire Sostafacile, entrare nella sezione “parcheggio a barriera“ e selezionare “scansiona”. Di recente il servizio Sostafacile è attivo anche presso l’aeroporto di Bologna e l’Allianz Stadium di Torino.

Attenzione però. In alcuni comuni è necessario esporre il tagliando Sostafacile (scaricabile direttamente dal sito) e alcune città prevedono un piccolo costo per il servizio. A Bologna ad esempio il costo è del 5%, mentre ad Alassio (SV), Arzachena (OT), Campo nell’Elba (LI), Conegliano (TV), Genova, Muggia (TS), Portogruaro (VE) e Verona il costo è pari al 10%.

Infine chi ha la partita IVA può abilitare la fatturazione accedendo al proprio account. La modalità di fatturazione è mensile consuntiva e la fattura verrà emessa alla fine del mese.

 

EasyPark

Un altro servizio che consente il pagamento del parcheggio con lo smartphone è EasyPark, che tra l’altro ha da poco acquisito Sostafacile.

EasyPark è attualmente disponibile in 170 città italiane, mentre in Europa le città dove è attivo sono più di 400. E’ anch’esso fruibile tramite app gratis per Android, iOS e Windows Phone.

Per i clienti privati il servizio è fruibile nelle due differenti soluzioni Small (a consumo) e Large (in abbonamento). EasyPark Small prevede una commissione di utilizzo (0,19 euro, 0,29 euro o 0,39 euro) a seconda dell’area di sosta e consente di pagare per l’esatto tempo di sosta nel rispetto delle tariffe stabilite dall’amministrazione comunale. Con EasyPark Large è possibile utilizzare il servizio in maniera illimitata pagando solo un canone mensile fisso di 2,99 euro.

Per le aziende EasyPark è disponibile nelle versioni Pro e Premium. Easy Park Pro è l’ideale per chi sosta meno di due volte a settimana e vuole risparmiare fino a un massimo di due ore al mese, mentre Easy Park Premium è ottimale per chi sosta più di due volte a settimana e intende risparmiare per tante ore al mese. In entrambi i casi sono previsti dei costi mensili per utente più un canone di registrazione.

Anche con EasyPark è necessario stampare un adesivo (disponibile sul sito) da collocare poi sul parabrezza dell’auto, in modo da permettere agli ausiliari del traffico di procedere al controllo della corretta attivazione della sosta tramite il numero di targa.

Per pagare la sosta con EasyPark sono necessari il codice area di sosta (visibile sull’app), il numero di targa del veicolo e l’orario previsto di fine sosta, che può essere prolungato o interrotto anticipatamente al rientro in auto. In questo caso, così come con Sostafacile, si pagherà soltanto il tempo effettivamente sfruttato per l’utilizzo del parcheggio

EasyPark accetta carte di credito anche prepagate (Visa, Mastercard, PayPal) ed è fruibile sotto forma di account aziendale.

 

Telepass Pyng

L’ultimeo servizio che presentiamo per pagare il parcheggio con l’app per smartphone è Telepass Pyng, il servizio gratuito riservato ai clienti Telepass registrati a Telepass Club.

Con Telepass Pyng è possibile pagare la sosta sulle strisce blu in diverse città d’Italia tra cui Roma (anche presso l’aeroporto di Fiumicino), Milano, Napoli e Torino.

Una volta attivato Telepass Pyng (si può scegliere la targa associata al proprio Telepass oppure inserirne una nuova) è sufficiente trovare un parcheggio e impostare la durata della sosta. Anche qui è possibile prolungare la sosta o terminarla in anticipo attraverso l’app. In quest’ultimo caso si pagherà soltanto la durata effettiva della sosta.

Gli ausiliari del traffico controllano in tempo reale la regolarità del pagamento digitando il numero della targa sui propri palmari, ma bisogna sempre ricordarsi di tenere esposto in auto il tagliando Telepass Pyng, reperibile dal sito www.telepass.it/pyng.

A fine sosta l’importo sarà addebitato direttamente sul proprio conto Telepass e il cliente troverà la ricevuta nell’app o nell’area riservata Telepass Club. E’ in ogni caso possibile avere la fattura effettuando anticipatamente la richiesta nell’area riservata del sito telepass.it.

Leggi altri articoli in Guide e utilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati