Volkswagen Golf Variant Alltrack 2022 | Com’è & Come va

La prova su strada ed i consumi della wagon tedesca

È sabato ed l’ora del classico appuntamento con una nuova puntata del nostro ‘Com’è & Come va’: oggi ci occupiamo della Volkswagen Golf Variant, nella versione Alltrack. Si tratta della familiare del marchio tedesco con una maggiore altezza da terra e la possibilità di affrontare con sicurezza anche i terreni un po’ più complicati.

Design e dimensioni

Volkswagen Golf Variant Alltrack 2022

A livello estetico, la Variant Alltrack non mostra grandi differenze con la Golf 8 berlina, in particolare nel frontale, dove spiccano i fari in forma sottile, nella nostra vettura in prova IQ.Light Matrix LED, ma di serie a LED classici. La calandra propone il logo Volkswagen al centro, è presente un paraurti sportivo con fendinebbia X Design integrati, mentre il profilo mostra i 35 centimetri in più della familiare, con i cerchi in lega da 18” (17” di serie) dal design moderno e con finitura diamantata ed i vetri posteriori oscurati. La versione Alltrack, però, si mostra soprattutto con la presenza dei mancorrenti sul tetto ed un profilo in plastica nera lungo tutta la carrozzeria. Inoltre, la vettura è rialzata da terra di 15 millimetri, rispetto ai modelli tradizionali.

La station wagon del marchio tedesco ha ovviamente dimensioni più ampie, rispetto alla tradizionale hatchback: è lunga 4,64 metri, è alta 1,51 metri, è larga 1,80 metri ed un passo di 2,68 metri, per poter ospitare i cinque passeggeri per cui è omologata. L’abitabilità è buona: lo spazio per due passeggeri posteriori è adatto anche per i più alti, sia per le ginocchia che per la testa, mentre il quinto passeggero è più sacrificato, per la presenza di un tunnel centrale piuttosto ingombrante. Sono presenti due prese USB-C, le bocchette dell’aria ed una piccola consolle per regolare la temperatura. Il bagagliaio è uno dei punti di forza: la capienza da 611 a 1.642 litri è davvero elevata e permette di trasportare tanti bagagli, aprendo il portellone elettrico. Anche la soglia di carico è bassa, aiutando così il carico e lo scarico, così come sono presenti ganci, anelli ed anche una presa da 12 Volt, oltre alla botola per gli oggetti lunghi.

Interni e tecnologia

Volkswagen Golf Variant Alltrack 2022

Entrando nell’abitacolo si respira un’aria di spazio e tecnologia, con anche una buona qualità, per un ambiente moderno e funzionale. Si notano, in primo piano, i due schermi da 10,25 pollici per il quadro strumenti ed il sistema di infotainment. Il primo è completamente personalizzabile da parte del conducente, utilizzando i tasti presenti sul volante, con una serie di dati: dai consumi ai media, passando per la navigazione. Il secondo, nella vettura in prova, è il Navigator Discover Pro. È reattivo e veloce nella risposta ai nostri comandi, con tutte le funzioni necessarie per chi si trova all’interno della vettura, compresa l’ormai irrinunciabile compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto, anche senza fili. Ed è presente la piastra ad induzione per ricaricare lo smartphone, ma anche due prese USB-C. Non manca il climatizzatore automatico, anche se i comandi a sfioramento non sempre immediati.

Come dicevamo, lo spazio è uno dei temi chiave per questa vettura, con la presenza di numerosi vani portaoggetti: dai tre presenti nel tunnel centrale, compreso il portabicchieri a scomparsa, passando per le ampie tasche nelle portiere o al classico cassetto davanti al sedile del passeggero. Insomma, c’è spazio per riporre tante cose. I sedili sono specifici Alltrack in tessuto, sicuramente comodi anche per affrontare viaggi più lunghi, anche i rivestimenti sono in tessuto, pur permanendo ancora qualche plastica più dura, soprattutto però nelle zone meno visibili.

Prova su strada e consumi

Volkswagen Golf Variant 2022

Ora entriamo nella parte più importante del nostro Com’è & Come Va: le sensazioni di guida sulla Volkswagen Golf Variant Alltrack, per vedere come si comporta su strada la familiare del marchio tedesco. Questo modello è spinto unicamente dal motore 2.0 turbodiesel da 200 CV e 400 Nm di coppia massima, abbinato al cambio automatico DSG a 7 rapporti. Un modello dedicato decisamente al comfort ed anche ai viaggi più lunghi, marciando in autostrada con un’insonorizzazione top, anche a velocità da limite, una visibilità buona in tutte le direzioni e con l’ulteriore supporto del cruise control adattivo. A proposito di ADAS, la vettura di Wolfsburg propone un pacchetto completo di assistenti alla guida: dal mantenimento di corsia alla frenata automatica d’emergenza, passando per il Traffic Jam Assist e l’assistente all’uscita dal parcheggio. Non è di serie, purtroppo, la retrocamera: un assistente molto utile, con una vettura di queste dimensioni. È possibile richiederla come optional, al prezzo di 355 euro.

Abbiamo parlato dell’autostrada, ma anche in città e su strade extraurbane la Golf Variant si guida molto bene, con uno sterzo preciso e reattivo ed un’agilità quasi sorprendente, sempre ovviamente considerando le dimensioni importanti dell’auto. Certo, la ricerca del parcheggio non è comoda, ma chi acquista un modello da oltre quattro metri e mezzo ne è consapevole. Anche il cambio DSG fa sempre il suo lavoro con precisione, senza mai ‘tirare’ le marce, anche nella modalità di guida Sport, dove la risposta dell’acceleratore è più rapida. Questo modello rialzato, con la trazione integrale 4Motion, permette di affrontare con sicurezza anche i terreni un po’ più sconnessi o dei tratti in offroad, tenendo sempre presente non si tratta di un fuoristrada. Comunque, gli ammortizzatori a controllo elettronico possono essere tarati su 15 posizioni diverse, così come le sospensioni assorbono bene le disconnessioni.

Volkswagen Golf Variant 2022

Chiudiamo con il solito focus legato ai consumi. La casa tedesca ha dichiarato un consumo di 5,6 litri ogni 100 chilometri nel ciclo WLTP per questo modello e possiamo dire si tratti di un valore rispondente alla realtà. Infatti, nella nostra prova di oltre 550 chilometri, abbiamo riscontrato un consumo tra i 5,4 l/100 km in autostrada ed i 6,2 l/100 km in città, per una media di 5,6 litri ogni 100 chilometri (circa 17 km/l), secondo il computer di bordo. Dunque, un dato sicuramente molto interessante.

Prezzi

La Volkswagen Golf Variant Alltrack è disponibile solamente nella motorizzazione e nell’allestimento in prova, al prezzo di 47.200 euro. Mentre la familiare, non rialzata, parte da 29.500 euro, con propulsori benzina, diesel, metano e mild hybrid.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Comfort al volante, bagagliaio e consumiAbitabilità terzo passeggero, comandi a sfioramento e retrocamera non di serie

Volkswagen Golf Variant Alltrack 2022: Scheda Tecnica

Volkswagen Golf Variant Alltrack 2022

Dimensioni: 4,64 m lunghezza x 1,80 m larghezza x 1,51 m altezza x 2,68 m passo
Motore: 2.0 TDI da 200 CV e 400 Nm di coppia
Trazione: integrale 4Motion
Cambio: automatico DSG a 7 rapporti
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 7,1″
Velocità massima: 229 km/h
Allestimenti: Alltrack
Bagagliaio: 611 litri, 1.642 litri con i sedili reclinati
Consumi: 5,6 litri/100 km secondo il ciclo combinato WLTP
Prezzo: Da 47.200 €

1.1/5 - (22 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati