Volkswagen Golf Variant, immagini LIVE dal Salone di Ginevra

Debuttano anche la versione TDI BlueMotion e 4Motion

La nuova Volkswagen Golf Variant si presenta al Salone di Ginevra mettendo in mostra le migliorie e il nuovo look che ne hanno aumentato spaziosità e versatilità. Tre allestimenti e sette motorizzazioni previste, oltre alle novità della versioni TDI BlueMotion, che riduce i consumi a 3,3 litri ogni 100 chilometri, e 4Motion che aggiunge la trazione integrale.

A Ginevra tra le anteprime di Volkswagen c’è anche la nuova Golf Variant nella sua prima assoluta. Una vettura familiare particolarmente versatile che va ad ampliare la gamma del segmento C. Così come è accaduto già con la Golf due volumi, anche la versione Variant ha subito una sensibile riduzione del peso: ben 105 kg in meno. Il modello, per la prima volta nella storia della Golf Variant, adesso viene proposta anche in un interessante versione TDI BlueMotion attenta ai consumi.

La vettura sprizza eleganza e sportività, con un configurazione esterna che nonostante sia tipicamente riconoscibile come una Golf ha dei tratti distintivi che la rendono unica come ad esempio i montanti posteriori. Le linea della classica Golf disegnano il profilo fino ad arrivare al posteriore della vettura dove le dimensioni crescono come è evidente dai 307 mm in più in lunghezza rispetto alla due volumi. Le proporzioni si confermano ancora una volta equilibrate e lineari, per un modello che aggiunge comfort e spaziosità per i suoi occupanti. La nuova Golf Variant può contare su un bagagliaio dalla capacità di carico di 605 litri (100 in più rispetto al modello precedente) espandibili fino a 1.620 litri.

Con gli interni che si confermano pratici e funzionali come qualsiasi Golf ci ha abituati, la dotazione a bordo non è da meno. L’equipaggiamento di serie è una certezza in termini di sicurezza e comfort, questo infatti comprende di Start&Stop, sistema di recupero dell’energia, frenata anti collisione multipla, sette airbag, indicatore di pressione degli pneumatici Plus (RKA), climatizzatore, touchscreen con display TFT da 5 pollici, chiusura centralizzata con radiocomando. Per la Golf Variant sono previsti i tre classici allestimenti: Trendline, Comfortline e Highline.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, tra i propulsori a benzina TSI si può scegliere tra quattro diverse potenze: 85, 105, 122 e 140 CV. I diesel invece sono declinati in 105, 110 e 150 CV di potenza. Tutte le sette motorizzazioni sono sovralimentate a iniezione diretta, ed offrono consumi contenuti. Il cambio, a seconda del motore, è manuale a 5 o a 6 rapporti, o a richiesta automatico DSG. La più parca nei consumi  la versione TDI BlueMotion che con 110 CV di potenza consuma 3,3 litri ogni 100 km con emissioni di CO2 di 87 g/km.

Al Salone svizzero debutta anche la versione a trazione integrale della Golf Variant, la 4Motion con motore TDI 105 o 150 CV. Il primo lancio su alcuni mercati è previsto per agosto.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati