Volkswagen Diess: “Non riusciremo a rispettare i limiti emissioni UE 2020 e 2021”

Pesanti multe in arrivo per il Gruppo Volkswagen? La corsa contro il tempo all'elettrificazione di gamma

Volkswagen Diess: “Non riusciremo a rispettare i limiti emissioni UE 2020 e 2021”

In una intervista al settimanale della principale testata economica tedesca l’Amministratore Delegato di Volkswagen, Herbert Diess ha dichiarato che il Gruppo Volkswagen a fine anno non riuscirà a rispettare i limiti alle emissioni imposte dall’Unione Europea.

Sanzioni in arrivo

Sono in arrivo delle pesanti multe per tutto il Gruppo Volkswagen visto che è improbabile che il Costruttore tedesco riesca a vendere un numero elevato di auto elettriche capaci di abbassare la media di CO2 della gamma rientrando nei requisiti comunitari. Questa previsione negativa non sarà relegata al solo 2020 ma coinvolgerà tutto il 2021. Secondo l’AD di Volkswagen soltanto a partire dal 2022 il Gruppo VW non avrà più problemi a raggiungere il target imposto dalla UE.

Ritardi nell’elettrificazione di gamma

Una corsa contro il tempo che sembra non avere un lieto fine per Volkswagen; almeno nel breve periodo. Si legge nell’intervista una ammissione di colpa di Diess che punta il dito sul ritardo nella conversione della propria gamma in elettrico e ibrido. Multe in arrivo anche a causa dei ritardi nel lancio della Volkswagen ID.3. La prima auto elettrica di Volkswagen ha avuto un sensibile ritardo nella presentazione (settembre 2020) rispetto agli auspici dei vertici dell’azienda e la conseguente mancanza di vendite e volumi ha aggravato la situazione.

Scorciatoia cinese

Per evitare una “super multa” e pagarne una ridotta il Gruppo Volkswagen ha deciso di sfruttare il meccanismo del pooling alleandosi con la cinese MG Motor. Si tratta di una operazione da 200 milioni di euro per acquistare crediti ambientali.

Problema batterie

Un altro problema in vista è quello legato alla fornitura di batterie. Fino al 2025 – afferma Diess – la crescita del Gruppo Volkswagen sarà difficile e limitata per mancanza di batterie. La vera crescita ed espansione avverrà tra solo tra il 2025 e 2030.

Cooperazione piattaforme

Inoltre Diess si è detto disponibile a una collaborazione con Daimler e altri competitor riguardo allo sviluppo di auto elettriche sfruttando la piattaforma del Gruppo Volkswagen ma solo dopo aver sviluppato un proprio “software” da declinare ai numerosi Brand di appartenenza. Questo per evitare di diventare una azienda dipendente da fornitori terzi.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati