Alfa Romeo 4C Spyder, nuovi dettagli sulla sportiva del Biscione

Potrebbe arrivare nel 2015

Secondo alcune chiacchiere (raccontate dall'autorevole testata Autocar), il brand del Biscione realizzerà anche la versione spyder della sportiva 4C, dotandola di tetto ripiegabile (probabilmente in tessuto) e di un'abbondante dose di fascino
Alfa Romeo 4C Spyder, nuovi dettagli sulla sportiva del Biscione

Abbiamo lasciato in un cantuccio, ad attendere nuovi sviluppi, la chiacchierata versione spyder di Alfa Romeo 4C. Oggi, la trasciniamo fuori dall’indifferenza grazie a nuove indiscrezioni, raccontate dalla testata britannica Autocar: secondo l’autorevole firma della cronaca automobilistica, la vettura sportiva del Biscione arriverà sulle strade esattamente un anno dopo la versione coupé (già confermata), cioè durante le prime settimane dell’anno 2015 (la nuova Alfa Romeo 4C sarà infatti in vendita dall’inizio dell’anno 2014, a quanto pare).

La nuova Alfa Romeo 4C Spyder (il nome non è ufficiale: l’abbiamo scelto solo per comodità di indicazione e di comprensione) sarà prodotta, come la coupé, a Modena, all’interno dello stabilimento Maserati, e sarà composta dalle stesse caratteristiche della fastback da cui nascerà. Sarà realizzata, ad esempio, in materiali leggeri, come l’alluminio, materiali compositi o la fibra di carbonio, grazie al supporto dell’azienda italiana Dallara. Ciò dovrebbe permettere di limitare l’aumento del peso rispetto alla coupé 4C conseguente all’irrigidimento della struttura (è giocoforza che, mancando una continuità nello scheletro della vettura – dato che il tetto è ripiegabile –, i tecnici debbano rendere più robusto il corpo con una serie di interventi strutturali).

Sotto il cofano della versione spyder di Alfa Romeo 4C batterà un propulsore benzina: ancora non è chiaro se si tratterà dell’attuale 1.750 TBi turbo-benzina o se invece sarà adottato il nuovo 1,8 litri turbo-benzina che sarà prodotto a Pratola Serra e che rappresenterà il nuovo fiore all’occhiello della gamma Alfa Romeo. Installato in posizione centrale-posteriore, il motore della nuova Alfa Romeo sarà connesso alle sole ruote posteriori mediante una trasmissione robotizzata doppia frizione.

La domanda (lecita) che sorge spontaneamente è questa: se davvero arriverà questa chiacchierata versione spyder di Alfa Romeo 4C, che relazione avrà con l’annunciata roadster che il Biscione dovrebbe produrre in collaborazione con Mazda? Secondo le indiscrezioni, questa seconda spyder si posizionerà più in basso, nel listino, rispetto ad Alfa Romeo 4C e verrà proposta ad un prezzo inferiore (ma anche con caratteristiche tecniche più comuni).

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati