Apple Car: arrestato l’ingegnere che aveva rubato i segreti commerciali del progetto

Un ex ingegnere della Apple condannato al carcere dopo essersi dichiarato colpevole di aver rubato segreti commerciali

Apple Car: arrestato l’ingegnere che aveva rubato i segreti commerciali del progetto

Xiaolang Zhang, un ex dipendente di Apple, è stato condannato e incarcerato nel mese di agosto 2022 dopo aver ammesso la sua colpevolezza per il furto di segreti commerciali. Precedentemente, Zhang ha fatto parte del team di ingegneria del “Progetto Titan” relativo alla Apple car, un progetto segreto riguardante le auto a guida autonoma. In particolare, ha lavorato come ingegnere nel settore dei calcoli, contribuendo alla progettazione dei circuiti stampati per i sensori automobilistici.

Arrestato l’ex ingegnere Apple che aveva rubato i segreti della Apple Car

I documenti del tribunale rivelano che le preoccupazioni su Zhang sono emerse quando, nel 2018, ha lasciato la sua posizione di ingegnere presso Apple per unirsi alla società automobilistica cinese Guangzhou Xiaopeng Motors Technology, nota anche come XPeng. Secondo quanto affermato dall’ufficio del procuratore degli Stati Uniti, l’attività di Zhang sulla rete nei tre giorni precedenti alla sua partenza è stata più intensa di qualsiasi altra attività svolta nei due anni precedenti.

Dopo aver considerato il comportamento di Zhang sospetto, Apple ha avviato un’indagine, sostenendo che avesse scaricato diversi file riservati con l’intenzione di venderli a società automobilistiche cinesi. Secondo i documenti del tribunale, tra gli oggetti riservati vi erano un disco rigido, manuali di semiconduttori e 25 pagine di documenti che descrivevano dettagliatamente gli schemi tecnici di un circuito stampato. Zhang è stato condannato a 120 giorni di reclusione, seguiti da tre anni di libertà vigilata, oltre al pagamento di 146.984 dollari come risarcimento.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)