Audi A4 Allroad MY 2016: una nuova idea dell’ipotetico design [RENDERING]

Il modello potrebbe essere mostrato a Ginevra o Parigi

Audi A4 Allroad MY 2016 – La prossima versione dell'Audi A4 Allroad dovrebbe debuttare il prossimo anno. In attesa, si prova ad anticiparne le forme
Audi A4 Allroad MY 2016: una nuova idea dell’ipotetico design [RENDERING]

I fianchi muscolosi appaiono accentuati da coperture paracolpi, così come si notano altri dettagli da vettura off-road nella nuova ipotesi di stile della futura Audi A4 Allroad. La prossima generazione della versatile berlina tedesca, attesa nel 2016, potrebbe essere introdotta al Salone di Ginevra o svelata all’appuntamento di Parigi.

La futura Audi A4 Allroad dovrebbe essere equipaggiata con quasi tutti i motori alloggiati sotto il cofano del modello tradizionale. Quasi tutti, in quanto non dovrebbe figurare nella nuova proposta un’unità 1.4 TFSI. Si suppone che questo tipo di motore non abbia una coppia sufficientemente elevata per sostenere la spinta di un veicolo di questa tipologia. Al contrario, secondo le indiscrezioni, dovrebbero far parte del listino le restanti unità già introdotte sulla nuova Audi A4. La gamma, dunque, dovrebbe partire da un propulsore 2.0 litri TFSI capace di sviluppare 190 cavalli e 320 Nm di coppia, proposto anche in una versione più potente; un 2.0 litri TDI in altre due varianti fino a un più voluminoso V6 3.0 litri TDI, che potrebbe essere disponibile sia con una potenza di 218 cavalli, ma anche concedere una poderosa spinta da 272 cavalli e 600 Nm di coppia. Queste unità, poi, sarebbero legate alle stesse trasmissioni proposte per la berlina, mentre all’interno della gamma la trazione integrale quattro dovrebbe essere standard.

Dopo l’ipotesi dei nostri designer, raggiungibile tramite questo link, anche Theophilus Chin ha proposto una sua idea della vettura. La nuova A4 Allroad, anche in questa immagine, conserva un design in linea con quello dell’ultima A4, ma i vari elementi che arricchiscono la carrozzeria sembrano amplificarne le dimensioni. La zona bassa frontale e anche quella posteriore potrebbero essere rimodellate per inglobare componenti tipici di un modello votato anche ad affrontare percorsi fuoristrada. La visione dei fianchi, poi, potrebbero essere marcata da coperture in plastica scura, come nell’ipotesi proposta, presente dall’anteriore lungo i passaruota, fino al posteriore. Oltre a questa soluzione, potrebbero esserne adottate delle altre. Potrebbe ricevere protezioni in acciaio inossidabile disposte alla base della vettura, mentre le sospensioni sarebbero rialzate per consentire all’auto di affrontare anche percorsi più sconnessi.

Renderig: Theophilus Chin

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati