Carrozzeria Touring Superleggera: 90° anniversario al Museo dell’Auto di Torino

Undici auto esclusive dal 22 settembre al 20 novembre

Dal 22 settembre al 20 novembre verranno esposte al Museo dell'Automobile di Torino undici vetture create dalla carrozzeria milanese Touring Superleggera, che quest'anno festeggia ben 90 anni di storia. Un viaggio unico e imperdibile di uno degli atelier più prestigiosi del panorama automobilistico italiano
Carrozzeria Touring Superleggera: 90° anniversario al Museo dell’Auto di Torino

Una grande mostra in un degno scenario. Questo sarà “90 Anni di Eleganza che Anticipa il Futuro”, la speciale esposizione al Museo dell’Automobile di Torino che celebrerà i 90 anni della storica carrozzeria Touring Superleggera, fondata nel 1926 a Milano da Felice Bianchi Anderloni e Gaetano Ponzoni. Questo vero e proprio atelier dell’auto ha posto la sua firma su alcune delle vetture più esclusive del panorama italiano e internazionale, alcune delle quali saranno proprio presenti sotto la Mole per celebrarne la storia.

Durante la presentazione della mostra allo IED di Milano è intervenuto Piero Mancardi, CEO di Touring Superleggera, il quale ha annunciato ufficialmente le vetture che saranno presenti alla mostra dal 22 settembre al 20 novembre prossimi. Ognuna di queste vetture possiede un profondo significato a livello storico e stilistico, cominciando dall’Alfa Romeo 6C 2500 SS del Conte Carlo Felice Trossi, costruita nel 1946 e presentata in anteprima nel cortile dello IED (potete vedere la foto in calce all’articolo). Il suo speciale colore rame metallizzato, i doppi fari frontali e il nuovissimo (all’epoca) triangolo della griglia che diventerà il simbolo di Alfa sono solamente alcuni degli elementi che caratterizzano questa vettura. Non finisce però qui: vedremo la Lamborghini 350 GT del 1963, la Gumpert Tornante del 2011, la Maserati 3500 GT del ’56, la A8GCS Berlinetta, la Mini Superleggera Vision, la Ferrari 166, la 166 MM dell’avvocato Gianni Agnelli, la BMW 328 Berlinetta Aerodinamica Touring e, infine, l’Alfa Romeo Disco Volante basata sulla 8C.

Come vedete una collezione non solo di auto classiche, ma anche moderne, perché la storia della carrozzeria Touring Superleggera abbraccia ormai un periodo di tempo enorme, costeggiando costantemente la storia dell’automobilismo italiano. “Vogliamo dimostrare che è possibile anche oggi farsi una vettura su misura – ha dichiarato Mancardi alla presentazione – Le nostre auto sono futuribili, ma comunque attuali, non concept car. Ricordiamo costantemente la pesante eredità che rappresenta la storia di questo marchio. Se non hai radici profonde, non puoi crescere, ma in Italia esiste una ricchezza che nessun altro Paese può vantare. Inoltre da parte nostra vi è un’assoluta coerenza ad alcuni principi fondamentali: vetture senza tempo, ma comunque eleganti. Grande attenzione alle proporzioni con il giusto tocco di eccentricità e il tentativo di buttare un occhio sul futuro.”

Un piccolo affondo è stato fatto sul mondo racing, dove molti costruttori vogliono comunque cimentarsi. La Touring Superleggera ha un passato in questo segmento, ma Mancardi ha stoppato sul nascere qualsiasi indiscrezione in merito. “Noi abbiamo eliminato il racing dalle nostre attività per concentrarci su quello che sappiamo fare. Quindi non pensiamo di rientrarci nel prossimo futuro”.

Processed with Snapseed.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati