Dacia Spring 2024: ecco perché sarà Nuova. Cosa ci aspettiamo prima dell’ANTEPRIMA

Ecco possibili futuri e scenari

Dacia Spring 2024: ecco perché sarà Nuova. Cosa ci aspettiamo prima dell’ANTEPRIMA

La Dacia Spring, che ha debuttato sul mercato europeo nel 2021, si prepara a lasciare il posto a una nuova versione. Questo è quanto emerge dalle voci di corridoio che circolano tra gli addetti ai lavori. Le sue caratteristiche, ormai superate, richiedono un aggiornamento per rimanere al passo con la concorrenza. Questo non sminuisce il valore di una macchina che ha saputo conquistare diverse tipologie di clienti nel suo breve ma intenso percorso.

Un prezzo accessibile

Il suo maggior pregio è il prezzo, il più conveniente per un’auto totalmente elettrica in Europa. Con un costo di partenza di 21.400 euro, ha attirato l’interesse di molti. Questo la rende una scelta molto conveniente per chi cerca una mobilità sostenibile e accessibile. Nessuna altra auto elettrica può competere con questo valore, neanche la Citroen e-C3, la berlina compatta a zero emissioni lanciata di recente.

Prospettive future

Dacia Spring 2024

La Dacia Spring è una delle auto elettriche più economiche sul mercato, ma potrebbe presto cambiare aspetto. Ci sono tre possibili scenari per il futuro della vettura rumena. Uno si basa sulla Dongfeng Nano Box, una city car cinese che condivide la piattaforma con la Spring, ma che ha ricevuto un aggiornamento con un cruscotto digitale. Questa soluzione potrebbe rendere la Spring più moderna, ma non abbastanza da distinguersi dalle rivali.

Un altro scenario prevede che la Dacia Spring si ispiri alla Dongfeng Nammi 01, una vettura elettrica più sofisticata e tecnologica, che potrebbe attrarre i giovani guidatori. Questa opzione potrebbe rendere la Spring più desiderabile, ma anche più costosa, andando contro la filosofia low-cost di Dacia.

Il terzo scenario è quello di una Dacia Spring completamente nuova, che mantenga il suo prezzo accessibile e il suo design semplice, ma che offra anche qualche novità in termini di prestazioni, sicurezza e comfort. Questa soluzione potrebbe essere la più equilibrata e coerente con l’identità del marchio rumeno.

Un’alternativa Renault?

Un’altra possibilità è quella di trasformare Dacia elettrica in una rivisitata Renault 5 low cost. Questa soluzione sarebbe fattibile, visto che i due marchi fanno parte del gruppo francese. Adattare il design per renderlo più accessibile è un’alternativa allettante. Tuttavia, la produzione in Francia e il costo elevato potrebbero essere degli ostacoli.

A proposito delle novità relative alla nuova Dacia Spring si dice che la vettura possa acquistare cm e anche potenza. In sintesi, la prossima generazione sarà più simile a un’auto, con una lunghezza che potrebbe avvicinarsi ai 390 cm, posizionandosi quasi all’inizio del segmento B. Ciò comporterà vantaggi in termini di spazio interno e capacità del bagagliaio.

Inoltre si dice anche che la nuova Dacia Spring potrebbe offrire prestazioni migliorate, con una potenza che potrebbe raggiungere i 90 CV. La batteria potrebbe migliorare le sue capacità arrivando ad offrire circa 320 km di autonomia, e una versione top di gamma da 45 – 48 kWh con un’autonomia di circa 400 km tra una ricarica e l’altra. Tutto questo fermo restando che il prezzo dell’auto dovrà continuare ad essere vantaggioso non superando le 20.000 euro per la versione d’ingresso. Qui vi mostriamo un video render pubblicato dal canale YouTube Mahboub1 che ipotizza il design di questo futuro modello.

La decisione finale sarà comunicata questo mese, in occasione del Salone di Ginevra, che torna a splendere dopo il periodo buio degli ultimi anni. Allora i fan del marchio potranno avere risposte definitive alle tante domande.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)