Dodge Viper: un nuovo modello potrebbe nascere sullo stesso pianale dell’Alfa Romeo Giulia?

L'ipotesi emersa dopo la conferenza stampa di FCA a Detroit

Dodge Viper – Una nuova generazione della potente supercar statunitense potrebbe avere vita, secondo quanto affiorato al Salone di Detroit 2016, durante la conferenza stampa dell'Amministratore Delegato del Gruppo FCA, Sergio Marchionne. Un'eventualità legata anche all'impiego di una piattaforma moderna, che potrebbe essere la stessa già utilizzata per la berlina sportiva del Biscione
Dodge Viper: un nuovo modello potrebbe nascere sullo stesso pianale dell’Alfa Romeo Giulia?

Una nuova Dodge Viper sarebbe possibile, anche se al momento figura come un’opzione. Una ipotesi suggerita dall’Amministratore Delegato del Gruppo FCA, Sergio Marchionne, durante la conferenza stampa della società, citando proprio la parola “possibilità” quando ha parlato della nota supercar statunitense.

La notizia è riportata dai colleghi di Automobile Magazine. Le tempistiche non sono chiare, né quantificabili al momento, ma nel caso in cui Dodge dovesse sviluppare una Viper di nuova generazione, probabilmente sarebbe progettata su un tipo di architettura totalmente nuova. Si suppone che questo tipo di piattaforma possa essere quella già impiegata per la nuova Giulia e sulla quale sarebbero pianificati i prossimi modelli di Alfa Romeo..

La Giulia è uno dei modelli sul quale Alfa Romeo punta, in questo nuovo capitolo della sua storia commerciale oltre oceano. Le qualità del pianale Giorgio potrebbero essere utili anche per lo sviluppo di altri modelli a marchio Dodge, come le future muscle Charger e Challenger. Le caratteristiche modulari di questo tipo di piattaforma per vetture a trazione posteriore, in grado di ospitare anche un sistema di tipo integrale e caratterizzato da una struttura leggera ma allo stesso tempo robusta e prestazionale, pare adatta alla realizzazione di molteplici vetture dallo spiccato dinamismo. Considerando poi che la Giulia Quadrifoglio è spinta da un propulsore V6 da 2.9 litri bi-turbo da 510 cavalli e 600 Nm di coppia, capace di proiettarla da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e fino a 307 km/h, grazie anche a un’ottimale distribuzione dei pesi 50:50, emerge che questa struttura può essere altrettanto valida per una potenziale supercar. Per ora, comunque, è doveroso usare il condizionale, dato che si parla sempre di un’eventualità.

L’ultima e recente Dodge Viper ACR (American Club Racer) presenta uno stile distintivo, che da sempre ha caratterizzato le generazioni di questa supercar dal 1992, sviluppate attorno a potenti dieci cilindri. Il poderoso V10 da 8.4 litri della Viper ACR sarebbe in grado di generare una potenza di 645 cavalli (480 kW) e 812 Nm di coppia, legato a un cambio manuale a sei rapporti. Tra le caratteristiche emergono anche sospensioni caratterizzate da dieci tipologie di settaggio, coilover Bilstein racing shocks, potenti freni carboceramici Brembo, specifici penumatici Kumho Ecsta V720 high-performance che vestono cerchi in lega da 19 pollici e terminali che favorirebbero l’abbassamento della pressione dei gas di scarico. L’abitacolo è altrettanto sportivo, ben strutturato e assemblato.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    2 commenti

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • fabio ha detto:

      Potrebbe essere, però devono assolutamente mandare in pensione quell’orrendo v10 da 8,4 litri. Non si può vedere ne 2016 un motore cosi superato, va più che bene un v8 4,4 litri con doppio turbo.

    • lucfont80 ha detto:

      @fabio, però se quella potenza piace agli americani, perché devono smettere di farlo? La Viper ha comunque lasciato il suo segno per queste caratteristiche, ed è diventata un mito.

    Articoli correlati