FCA Bank: emesso bond da 850 milioni di euro, boom di richieste per oltre 5 miliardi

Ordini ricevuti da 277 investitori

FCA Bank: emesso bond da 850 milioni di euro, boom di richieste per oltre 5 miliardi

L’ultimo bond emesso da FCA Bank è stato accolto con grande entusiasmo da parte del mercato. Il titolo di debito da 850 milioni di euro, collocato dalla joint venture finanziaria tra FCA e l’istituto di credito francese Crédit Agricole attraverso la sua filiale irlandese, ha registrato una domanda superiore a 5 miliardi, da parte di 277 richiedenti.

Terzo titolo di debito emesso nel 2020

Il prestito, la cui scadenza è fissata a novembre 2023, propone una cedola a tasso fisso dello 0,125%, ovvero il minimo storico mai toccato da FCA Bank sul mercato obbligazionario europeo. Questo nuovo bond è il terzo emesso quest’anno da FCA Bank. Il primo, di 850 milioni di euro, era stato emesso a gennaio ed era caratterizzato da una cedola allo 0,25%, registrando oltre 3 miliardi di ordini da più di 200 investitori. Il secondo invece risale a settembre, quando è stato collocato un titolo di debito da 800 milioni di euro, con cedola allo 0,5%, per ordini di 3,2 miliardi provenienti da 180 investitori.

Mossa di FCA con duplice obiettivo

Quest’ultima operazione di FCA Bank mira ad un doppio obiettivo. Da una parte punta a consolidare la posizione finanziaria del Gruppo FCA, anche pensando ai prossimi investimenti nella mobilità alternativa, e dall’altra anticipa il piano di rifinanziamento per il 2021 sfruttando le attuali vantaggiose condizioni del mercato obbligazionario europeo. Nell’ultimo periodo infatti sono stati emessi numerosi bond che sono riusciti a ottenere rendimenti molto contenuti anche grazie agli interventi attuati dalla Banca Centrale Europea, come i programmi d’acquisto, volti a dare maggiore stabilità finanziaria al mercato dell’Eurozona e ad attenuare gli effetti delle pandemia su di esso.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati