Ferrari, la scultura celebrativa in argento del Cavallino Rampante

Ferrari, la scultura celebrativa in argento del Cavallino Rampante

Costa poco meno di cinque migliaia di euro, ma Babbo Natale, forse, chiuderà un occhio di fronte alla vostra richiesta: il Ferrari Store, il contenitore di accessori firmati dalla casa automobilistica di Maranello, lo commercializza a 4.900 euro, a cui si sommano le spese di spedizione (arriva a casa in trenta giorni). Adornata di un cofanetto rigorosamente rosso, si tratta di una scultura in edizione limitata (ne verranno realizzati soltanto 99 pezzi), che celebra il simbolo di tutto il mondo di attività Ferrari, il Cavallino Rampante, riconoscibile istantaneamente in qualsiasi parte del mercato automobilistico, così come in moltissimi altri (ad esempio, quello delle competizioni automobilistiche).

L’animale è modellato artigianalmente in argento ed installato su un piedistallo di plexiglass, sul quale, in seguito, sarà applicata una targhetta identificativa dell’originalità della scultura Ferrari, con la progressione numerica della produzione limitata. Il colore del Cavallino Rampante, ovviamente, è quello del nobile materiale: il simbolo Ferrari è alto venti centimetri e pesa 850 grammi: affinché l’acquirente non abbia perplessità sul pezzo (anche a fronte del prezzo) e affinché a caval donato non debba guardare in bocca, la casa automobilistica di Maranello assicura che la costruzione della scultura avviene in Italia.

Era il 17 giugno del 1923, quando Enzo Ferrari, il Drake, colui a cui si deve l’inizio dell’avventura della maison di Maranello, in seguito ad una vittoria nell’autodromo di Savio, conobbe la contessa Paolina Baracca, madre del Maggiore Francesco Baracca, la quale propose al Ferrari di utilizzare il simbolo che il figlio faceva dipingere sulla fiancata degli aerei, sostenendo che questo emblema portasse una qualche fortuna: era il Cavallino Rampante. Il logo divenne parte di Ferrari, tuttavia, solo dal 1932. Una curiosità: il Cavallino Rampante fu utilizzato anche dall’ingegner Taglioni per alcuni prodotti Ducati (Ferrari, ad ogni modo, aveva modificato il proprio simbolo rispetto a quello di Baracca).

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Marco ha detto:

      Complimenti per il Modellino del Cavallino Rampante Argentato gli hò fatto una foto dalla Bellezza che ha in se stesso e il modo di come è stato Fabbricato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Complimenti davvero ! Bravissimiquesto vuol dire avere una Grande Passione sulle Auto e su i Simboli Sportivi !

    Articoli correlati