Ferrari Purosangue: nuova interpretazione stilistica del SUV di Maranello [RENDER]

La Ferrari Purosangue solletica le fantasie dei designer. Ecco le ultime informazioni

Ferrari Purosangue: nuova interpretazione stilistica del SUV di Maranello [RENDER]

La Ferrari Purosangue, l’innovativo ed inedito SUV ad alte prestazioni della Casa di Maranello, continua a ispirare i designer di tutto il mondo che, in attesa del suo debutto atteso nei prossimi mesi, si sbizzarriscono nel provare a immaginare come potrebbe essere l’aspetto estetico dell’atteso modello del Cavallino Rampante, che per il momento è stato immortalato solo su prototipo con carrozzeria della GTC4Lusso e della Maserati Levante.

Nella carrellata di render apparsi negli ultimi mesi sul web, l’ultimo in ordine cronologico è firmato da Giorgi Tedoradze che ha creato due riproduzione digitali, dando forma ad anteriore e posteriore, che ipotizzano il look della Ferrari Purosangue.

Il render di Tedoradze

Come si può notare nell’immagine in copertina, la Ferrari Purosangue disegnata da Tedoradze ha un frontale estremamente aggressivo con gruppi ottici affilati con fari triangolari e luci di marcia a LED, mentre nella parte inferiore spiccano delle grandi prese d’aria, sotto le quali si sviluppano orizzontalmente delle luci di marcia secondarie. Altrettanto grintose sono le nervature sulla carrozzeria del cofano, caratterizzato pure dalla parte centrale di colore nero in contrasto.

Per quanto audace sia l’anteriore di questa Purosangue, la parte posteriore è ancora più estremizzata con degli stretti fanali collegati da una sottile barra luminosa a LED e due terminali di scarico separati e collocati centralmente in alto sul portellone del bagagliaio. Soluzione quest’ultima difficilmente applicabile, considerando che in questo modo bisognerebbe alzare la soglia d’accesso del bagagliaio, perdendo dunque spazio e capacità del vano bagagli. Il paraurti posteriore è invece dominato da un enorme diffusore, con ai lati due profonde ed estese aperture laterali. 

La nuova Ferrari Purosangue

 

Ferrari è pronta, la Purosangue si farà. Il primo SUV del Cavallino Rampante arriverà nel 2022 per prendere il Toro per le corna (leggasi Lamborghini Urus) e primeggiare nel mercato degli Sport Utility Vehicle ad alte prestazioni e scalzare dalla loro poltrona privilegiata colossi come Aston Martin DBX, Rolls-Royce Cullinan e Bentley Bentayga.

Il render del SUV con forme da coupé sportiva

Tra i numerosi rendering in Rete salta all’occhio quello della Ferrari Purosangue che si vede qui sopra, realizzata dal designer Andrei Avarvarii e pubblicata dalla rivista inglese Car Magazine. Questo nuovo progetto grafico che ipotizza il design del primo SUV della Casa di Maranello lo immagina con linee dinamiche, sportive e taglienti sulla carrozzeria, forme muscolose con passaruota maggiorati e caratteristico frontale con un ampia griglia con due grandi prese d’aria sulle parti laterali. Oltre al cofano con larga feritoia, si nota anche il profilo slanciato del SUV con un filante posteriore da coupé, su una coda comunque larga, l’assetto rialzato e le protezioni sulla parte inferiore che avvolgono tutta l’auto comprendendo spesse minigonne laterali e spoiler anteriore pronunciato, entrambi verniciati in nero in contrasto col rosso della carrozzeria.

Il render di SuperrendersCars

Questo progetto digitale si ispira all’ormai passata Ferrari F12 Berlinetta, con le sue linee eleganti e filanti, ma con un posteriore ereditato dalla GTC4 Lusso e altri elementi ripresi da altri modelli del cavallino. 

Come la nuova Ferrari Roma

In attesa del suo arrivo è emersa una anche un ulteriore interpretazione stilistica della Ferrari Purosangue. Il render, riproposto qui sopra, prova a immaginare il look del primo veicolo a guida alta della Casa di Maranello con una stretta somiglianza con la Ferrari Roma, la nuova coupé Gran Turismo recentemente svelata dal Cavallino Rampante. Per lei quindi un corpo filante e pulito, scevro di orpelli estetici come nervature e striature ma solo un profilo portiera glabro con le maniglie a scomparsa, mentre il lunotto si fonde nella coda, e poi grandi cerchi con il disegno a stella. Davanti? Una grande bocca d’aerazione con il cofano più piatto rispetto alla parte superiore dei fari, più bombata, e nella parte più inferiore un’altra feritoia. Ritornando alla coda, c’è un lato b molto simile alla Roma, cambia solo il gruppo ottico posteriore che, invece di essere tondeggiante, si rifà allo stile Aston Martin DBX e alla Porsche.

Anche la piattaforma su cui sarà costruita la Purosangue potrebbe derivare da quella della Roma, con tutti gli accorgimenti del caso per elevare la vettura da terra e fargli prendere i canoni estetici di un SUV.

Le ultime notizie

E’ stato lo stesso responsabile tecnico Michael Leiters a rilasciare ulteriori dichiarazioni e informazioni sul progetto della Ferrari Purosangue, lasciandosi sfuggire ai colleghi di Autocar come il nuovo SUV (nome in codice 175) avrà quattro posti e sarà lungo cinque metri, proprio come le rivali Urus e DBX.

Il motore ibrido

Continuando con le rivelazioni, Leiters ha fatto sapere che la nuova Ferrari Purosangue sarà mossa dalla tecnologia ibrida plug-in che lavorerà in simbiosi con motori V6, V8 o addirittura il V12. Il sistema ibrido sarà lo stesso che anima la Ferrari Stradale SF90. Senza contare che il SUV potrà contare sull’ausilio delle sospensioni regolabili in altezza, oltre che di un avanzato sistema antirollio. L’elettrificazione del V12 non è all’ordine del giorno, in quanto aggiungerebbe peso inutile secondo gli ingegneri di Maranello.

Un nuovo segmento: i SUV ad alte prestazioni

Leiters ha, infine, dichiarato: “E’ giunto il momento per Ferrari di esplorare il segmento dei SUV. Avremo sfide ingegneristiche totalmente nuove e vogliamo riuscire nell’impresa di combinare il design sportivo con un design più orientato al comfort. È una sfida, un’opportunità e un divertimento. Ci piace e quando uscirà la vettura nel 2022, sono sicuro, conquisteremo il segmento SUV“.

Estetica? Da scoprire

Nessuno al di fuori di chi lavora a Maranello ha un’idea chiara di come sarà la Ferrari Purosangue. Di certo il SUV del Cavallino adotterà alcuni tratti stilistici dei recenti modelli della gamma Ferrari. Aspettiamoci dunque di vedere i fari affilati e aggressivi, grandi ruote e fanali rotondi. Le uniche proposte stilistiche finora emerse sono quelle realizzate da alcuni designer che hanno proposto le loro personali interpretazioni del SUV Ferrari attraverso i render più disparati.

Quando esce le Ferrari Purosangue?

Come giù anticipato, il primo Sport Utility Vehicle di Ferrari uscirà solo  nel 2022 ma potrebbe essere svelato ufficialmente e in anteprima già nel 2021.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Raffaele ha detto:

    Quella ispirata al modello Roma mi piace di più, quella gialla è orripilante. In Pratica il modello sostituirà il 4 posti recentemente uscito dal listino. Mi sarebbe piaciuto se la realizzavano con le stesse caratteristiche ma con motore centrale, sarebbe, credo, il primo SUV con tale peculiarità, i motori elettrici inseriscono ampie possibilità per i progettisti nel realizzare un veicolo innovativo, ma il motore centrale sarebbe eccessivo e forse proprio per questo una bella sfida. Vaneggio troppo.

  • Nicolino D'Ambrosio ha detto:

    La Ferrari e sempre Ferrari o suv che sia complimenti per il mostro

Articoli correlati