Gruppo PSA, attacco a tre punte al Salone di Ginevra 2015 [INTERVISTA]

Franzetti: "Vogliamo continuare a crescere con Peugeot, Citroën e DS"

Gruppo PSA - Il Salone di Ginevra 2015 è una tappa importante per il Gruppo di PSA che aggiunge un posto al tavolo dei marchi, accogliendo DS. Dell'evoluzione e delle novità del Gruppo francese, anche in ambito Motorsport, ci ha parlato Eugenio Franzetti, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne per Peugeot, Citroën e DS Italia.
Gruppo PSA, attacco a tre punte al Salone di Ginevra 2015 [INTERVISTA]

Il Gruppo PSA gioca all’attacco al Salone di Ginevra 2015 schierando il tridente pesante per rilanciare nella continua sfida del mercato. Un tridente fatto dai tre brand della società francese: i due veterani ed esperti, PeugeotCitroën, ed il giovanissimo talento in rampa di lancio, DS. Proprio relativamente al neonato nuovo marchio del Gruppo PSA alle kermesse ginevrina abbiamo visto da vicino la nuova DS5 che fa da apripista alla nuova identità del brand, proponendo design, innovazione e qualità premium in quello che è il primo modello DS da marchio indipendente.

Delle strategie del brand DS all’interno del Gruppo transalpino e delle prospettive future dei tre marchi del Gruppo PSA, anche nelle competizioni del Motorsport, ne abbiamo parlato con Eugenio Franzetti, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne per Peugeot, Citroën e DS Italia, che abbiamo avvicinato ai nostri microfoni proprio a Ginevra.

Il 2015 del Gruppo PSA poggia su basi solide, quelle di un 2014 chiuso con dati di vendita positivi per i marchi della società francese come sottolinea Franzetti: “Nell’ultimo anno le vendite complessive del Gruppo sono cresciute di oltre il 4%, con numeri in rialzo soprattutto sul mercato europeo e sul mercato cinese“.

In questo scenario di buona salute per il Gruppo PSA parte la nuova avventura “da solista” del marchio DS che Franzetti illustra così: “Da car line della gamma Citroën DS diventa un marchio indipendente, attingendo alle sue origini, alla mitica DS del 1955, una vettura innovativa, ricca di design, tecnologia e accuratissima nei dettagli, traendone quello stesso spirito. DS è un marchio che fa del design innovativo, puro, chic ed elegante ma nello stesso tempo fa ricerca nei materiali, utilizzando pellami sempre più pregiati e artigianalità negli allestimenti“.

Valori e mission del marchio DS che trovano dunque concretizzazione nella nuova DS5, ammiraglia del marchio in Europa, ed espressione del nuovo canone stilistico del neonato brand francese. Una nuova DS5 che come ricorda lo stesso Franzetti all’eleganza e all’approccio stilistico premium accompagna l’efficienza e la brillantezza in strada con i nuovi motori Euro 6, i diesel BlueHD da 120, 150 e 180 CV e un turbo benzina 1.6 da 165 CV, oltre alla parsimoniosa versione Hybrid.

Franzetti ci ha parlato anche di come sta proseguendo l’evoluzione dei motori del Gruppo PSA che conta su unità sempre più efficienti e innovative grazie al continuo impegno in ricerca e sviluppo, prima di affrontare il tema delle competizioni sportive e dell’impegno del Gruppo nel Motorsport. Nel 2015 la DS3 continuerà la sua avventura nel WRC affidandosi alle cure di Citroën Racing, mentre Citroën sarà impegnata in pista a difendere il titolo (piloti e costruttori) vinto nel 2014 nel WTCC. Infine Peugeot Sport si preparerà per provare a vincere la Dakar 2016, dopo l’esordio di quest’anno della 2008 DKR, e a raccogliere durante quest’anno altri successi nel rallycross e nel rally italiano affidandosi ai confermatissimi, e otto volte campioni nazionali su Peugeot, Paolo Andreucci e Anna Andreussi.

Nel filmato qui di seguito potete vedere l’intervista completa a Eugenio Franzetti realizzata al Salone di Ginevra 2015.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Il Premio Auto Europa spegne le prime 35 candeline

Audi 80, Alfa Romeo 156 e Citroën XM si sfideranno in un confronto
In collaborazione con Automotoclub Storico Italiano (ASI), l’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive (UIGA) ha scelto tre vetture, fra le 35 premiate