Harman: il suono è anche protagonista al Salone di Ginevra 2015 [INTERVISTE]

L'evoluzione dell'audio racchiusa negli algoritmi

Il marchio statunitense, specialista nei sistemi di riproduzione audio, ha presentato al Salone di Ginevra 2015 alcune sue innovazioni
Harman: il suono è anche protagonista al Salone di Ginevra 2015 [INTERVISTE]

Harman – Il suono è importante, fa parte della vita e per aziende come Harman è anche una sfida costante. Ai nostri microfoni il Presidente della Divisione Lifestyle di Harman, Michael Mauser, ci ha indicato dove si sta concentrando il lavoro del marchio statunitense per offrire una qualità audio sempre più elevata, anche in presenza di file compressi.

Harman è concentrata ad esempio sui file audio degli smartphone. I file presenti sui dispositivi mobili sono molto compressi e gli MP3, proprio per loro natura, finiscono per avere una qualità più bassa rispetto a file di altre caratteristiche. Harman, come spiegato dal dirigente al Salone di Ginevra, sta cercando di risolvere questo problema recuperando in alta percentuale la qualità audio dei file. E una delle soluzioni che consentono miglioramenti in tempo reale, proposta dal marchio, è un algoritmo chiamato Clari-fi. Questo algoritmo, installato sui sistemi infotainment delle nostre auto, sarebbe in grado di alzare la qualità dei nostri file compressi, partendo direttamente dallo smartphone per poi riprodurli sul sistema della vettura.

L’innovazione di Harman alla rassegna svizzera è rappresentata anche da Individual Sound Zones, un progetto innovativo ancora in fase di sviluppo e che potrebbe essere disponibile e proposto alle case nel 2018. Si tratta di un sistema collegato all’infotainment in grado di far ascoltare ad ogni singolo passeggero dell’auto la musica preferita, le indicazioni del navigatore o le telefonate, tutto in solitudine e senza disturbare gli altri occupanti dell’abitacolo. Tobias Muench, Direttore Global Technology Lifestyle di Harman, parlando di questo raffinato sistema ha sottolineato come l’Individual Sound Zones sfrutti gli altoparlanti già presenti sul veicolo e anche altri installati da Harman, anche sui poggiatesta. Questi creano una specie di “bolla sonora” attorno ad ogni individuo e, grazie a uno speciale algoritmo, ciascun suono emesso è in grado di contrastare quello derivante dalle altre casse di risonanza. Quindi è come se lo stesso suono creasse una barriera invisibile e invalicabile per gli altri. Potrebbe esserci anche una produzione after-market di questo dispositivo, ma non sarebbe una priorità al momento per Harman.

Leggi altri articoli in Accessori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati