Hyundai i10 1.0: prova su strada

Assalto al Panda, ma non chiamate il Wwf..

Hyundai i10: abitacolo ben fatto, davvero piacevole da vedersi. Abitabilità e bagagliaio ai vertici della categoria, insieme ad un ottimo livello di comfort, grazie al motore sempre silenzioso ed al buon assorbimento delle sconnessioni. Queste le qualità principali della nuova piccola coreana. Il tutto a prezzi decisamente allettanti: fino al 31-01 si parte da 8.950€, compresi clima ed esp. Per tutte le versioni, poi, non manca la tipica garanzia di 5 anni della casa coreana.

Sembra passata una vita, o forse di più, da quando, verso la fine degli anni novanta, mi divertivo a prendere in giro un amico di famiglia per la discutibile scelta d’aver comprato alla moglie una Hyundai Atos, per giunta di color melanzana. Un’auto dalle forme quantomeno discutibili, con degli interni a dir poco plasticosi, ma che poteva vantare un’abitabilità interna assolutamente ai vertici, grazie a quelle forme così squadrate, con la carrozzeria alta e stretta. Ma da allora sappiamo tutti quali passi da gigante siano stati fatti dalla casa coreana, e non è certo la prima volta che ci ritroviamo a scriverlo. Basti pensare alla nuova immagine del marchio, ormai sinonimo di ottima qualità costruttiva, in Europa ed ancor di più negli Stati Uniti. Quindi, se già la vecchia Hyundai i10 poteva giocarsela ad armi pari con tutte le competitor, questa nuova versione ha tutte le carte in regola per diventare il modello di riferimento per il segmento. L’abbiamo intuito vedendola per la prima volta al salone di Francoforte, e ne abbiamo avuto la conferma provandola su strada.

Design e Interni:

Rating: ★★★★½ 

Adotta anche lei la fluidic sculpture, guadagnandone in immagine e presenza su strada.
Hyundai i10- prova su strada_06
La nuova i10, rispetto alla precedente versione, è cresciuta di 8cm, raggiungendo così 3.67 metri, ma è anche più bassa di 5 cm. Questo, insieme all’adozione del nuovo linguaggio della fluidic sculpture ha permesso di ottenere una shilouette più slanciata, quasi da vettura di segmento superiore. Se alcune concorrenti, in particolare i due terzetti Peugeot-Citroen-Toyota e Volkswagen-Seat-Skoda, hanno infatti delle forme volutamente semplici e lineari, non volendo nascondere la loro natura di citycar economica, la coreana sembra invece fare di tutto per apparire più “grande”. Lo si nota anche guardando alcuni particolari degni di vetture di segmento C, come ad esempio i led integrati nel paraurti anteriore. Per il resto, sempre nel frontale, ritroviamo la classica mascherina esagonale tipica di tutte le Hyundai, che ben si integra con il disegno dei fari, riuscendo a far apparirre il muso della vettura slanciato ed “importante”, a dispetto del cofano corto. La fiancata ha un andamento piacevolmente movimentato nella parte bassa, leggermente scavata, mentre la linea di cintura sale, seguendo l’andamento del montante posteriore.

Interno: gran colpo d’occhio, grazie anche agli accostamenti cromatici. Spazio al vertice.
Hyundai i10- prova su strada_66

Al di là del design piacevole la cosa che ci aveva colpito di più di questa Hyundai i10, al primo contatto al salone di Francoforte, era stato proprio l’abitacolo, ben lungi dall’essere spartano come quello di alcune delle competitor. Anche qui si respira aria da grandi, e si ha la netta sensazione di trovarsi in un ambiente curato e raffinato, che non sembra affatto quello di una citycar che nelle versioni d’attacco rimane ben sotto i 10.000€. Un ruolo fondamentale lo gioca sicuramente il bicolore, riportato su plancia e sedili, in un insieme davvero piacevole da vedere, con i comandi ben ordinati, tutti facilmente raggiungibili con tasti grandi e ben visibili. In questa versione Style troviamo poi tutta una serie di accessori extra, come i comandi al volante quali trip computer, vivavoce per il telefono, autoradio,comandi vocali, insieme agli ingressi aux ed usb ed ai quattro alzacristalli elettrici, tutti riportati sul pannello porta del guidatore. Insomma, non manca davvero nulla. In questo contesto indubbiamente gradevole da vedersi si aggiunge il fatto che lo spazio interno è assolutamente al vertice della categoria: spazio per i più alti anche dietro, e bagagliaio da 252 a 1046lt.

Comportamento su Strada:

Rating: ★★★★½ 

Morbida e gradevole in ogni circostanza.
Hyundai i10- prova su strada_46
Dimenticate la vecchia concezione secondo la quale le citycar vanno bene soltanto in città. Indubbiamente questo rimane pur sempre il terreno d’elezione, dove la Hyundai i10 può far valere tutta la sua agilità, la leggerezza dei comandi, in primis sterzo e frizione, nonchè l’ottimo assorbimento delle sconnessioni, grazie all’assetto morbido ed alla gommatura da 14”, tutt’altro che estrema. Ma dove la piccola coreana sorprende di più è fuoriporta, garantendo un comfort davvero notevole. In autostrada, a 130km/h, si viaggia davvero bene, con il motore che rimane sempre silenzioso, e con pochissimi fruscii aerodinamici. Ovviamente bisogna mettere da parte le velleità corsaiole, ma anche su un percorso guidato la i10 mantiene sempre un comportamento rassicurante, con una naturale tendenza al sottosterzo, ben contrastato dal controllo elettronico della stabilità. Ad aumente ulteriormente lo standard di sicurezza ci sono poi i sei airbag, offerti di serie già dalla versione base. Molto piacevole in cambio, sempre preciso e con una buona manovrabilità, mentre lo sterzo, seppur leggero, può vantare una buona prontezza ai piccoli angoli, specialmente in velocità.

Motore e Prestazioni:

Rating: ★★★½☆ 

Le bastano tre cilindri.
Hyundai i10- prova su strada_18

Uniformandosi alla moda del momento, il downsizing, anche la casa coreana è passata ad un mille tre cilindri, che pur sviluppando una potenza tutto sommato modesta (66cv), si rivela perfettamente adeguato alla tipologia di vettura. Il motore ha il grande pregio di lasciarsi “strapazzare” senza problemi, dato che anche quando si chiede il massimo delle prestazioni non vibra, e non alza mai la voce. Anzi, a minimo è talmente silenzioso da farti pensare, sulle prime, che ci sia uno start&stop che invece su questa i10 manca. Il piccolo mille allunga per bene, sempre regolare e progressivo, dai 2000 giri/min fino alla zona rossa, posizionata a poco più di 6000 giri/min. Questo permette di avere un ampio range d’utilizzo, anche se a causa di potenza e coppia non certo esagerate bisogna spesso ricorrere al cambio per riprendere con vigore. I 100km/h vengono raggiunti in poco meno di 15 sec, mentre in autostrada, una volta che ci si lancia, si possono raggiungere velocità ben superiori ai limiti consentiti, dato che allunga fino ai 160km/h indicati dal tachimetro.

Consumi e Costi:

Rating: ★★★★½ 

Il prezzo d’attacco molto accattivante: fino al 31-01 ad 8950€ con clima ed esp. Consumi contenuti.
Hyundai i10- prova su strada_53

Partendo dalla voce consumi, la casa dichiara percorrenze di 4,7 litri/100 km nel ciclo misto, dunque di poco superiori ai 20km/lt. Noi, durante la nostra prova, abbiamo riscontrato, in base al computer di bordo, medie che andavano dai 6.2 litri/100km nel traffico più intenso, ai 5.3 litri/100km nell’extraurbano. Dunque richieste di carburante in linea con le aspettative ed il tipo di meccanica. Peccato, come già segnalato, per l’assenza dello start & stop. Per quanto riguarda il listino di questa versione 1.0 si parte da meno di 10.000€, per arrivare ai 12.850€ per una Style come quella in prova, davvero ricca di accessori. Ma attenzione, perchè non mancano le promozioni: fino al 31/01 si può acquistare i10 al prezzo affare di 8.950€ con clima ed esp.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Abitabilità e comfort da vettura di livello superiore. Ottimo value for moneyRipresa in quinta marcia.

Hyundai i10 1.0 Style: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★½☆ 
Ripresa:★★★☆☆ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★★☆ 
Sterzo:★★★½☆ 
Tenuta di Strada:★★★★☆ 
Comfort:★★★★★ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★½ 
Qualità/Prezzo:★★★★½ 
Design:★★★★½ 
Consumi:★★★★☆ 

Hyundai i10

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati