Hyundai Kona Electric: nuovo record di 790 km con una ricarica

Un primato ottenuto sulle strade spagnole di Madrid

Hyundai Kona Electric: nuovo record di 790 km con una ricarica

La Hyundai Kona Electric ha stabilito un nuovo record di autonomia, percorrendo ben 790 chilometri con una sola ricarica. La vettura del marchio coreano, dunque, ha superato nettamente l’omologazione di 660 chilometri nel ciclo urbano ed ha ottenuto questo primato sulle strade spagnole di Madrid.

“Questo record dimostra che il nostro SUV compatto completamente elettrico supera le aspettative nella guida di tutti giorni – ha commentato Andreas-Christoph Hofmann, Vice President Marketing & Product di Hyundai Motor Europe – Ecco la prova che Hyundai è leader nella mobilità elettrica e che l’autonomia non dovrebbe più essere un motivo per non passare a una vettura a batteria”.

Il primato

La Hyundai Kona elettrica è partita dall’INSIA, il Centro di Ricerca Automobilistica dell’Università Tecnica di Madrid, che ha certificato il test dopo aver ricaricato la batteria e sigillato lo sportello di ricarica della vettura. Il test è stato effettuato lungo l’M-30, la tangenziale di Madrid, includendo i tratti da e per il quartier generale dell’INSIA.

La vettura a zero emissioni da 204 cavalli, utilizzata per il test, era equipaggiata con allestimento full-optional e non è stata modificata in nessun modo. Durante la prova, i tre guidatori si sono alternati al volante dell’auto, per un totale di oltre 15 ore di guida necessari a portare il modello al suo limite di autonomia.

Per la precisione, la guida è stata di 15 ore e 17 minuti nel traffico di tutti i giorni a Madrid. In quella finestra di tempo, il modello ha percorso 790 chilometri a una velocità media di 52,19 km/h, con un consumo medio di elettricità di 8,2 kWh/100 km. Questo valore si trova sotto da quello omologato secondo lo standard WLTP di 14,7 kWh/100 km.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati