Hyundai: ottimi risultati per il primo trimestre del 2021, è il record degli ultimi 4 anni

Forte crescita fuori dalla Corea, risposte positive per Hyundai Tucson in tutto il mondo

Hyundai: ottimi risultati per il primo trimestre del 2021, è il record degli ultimi 4 anni

Hyundai ha da poco divulgato i suoi risultati finanziari del primo trimestre del 2021 e abbiamo potuto apprendere che ha fatto segnare il miglior risultato da 4 anni a questa parte. L’ottima ripresa del mercato mondiale post pandemia e l’arrivo di nuovi modelli come Hyundai Tucson hanno dato un forte slancio al produttore di Seul. In arrivo nei prossimi mesi per l’Italia anche le nuove Hyundai Bayon e Hyundai Kona 2021

Hyundai Santa Fe 2021

La crisi dei semiconduttori

Nei documenti pubblicati dal costruttore coreano si evince che sono state immatricolate ben 1.000.281 vetture in tutto il mondo, un valore del 10,7% superiore rispetto al primo trimestre del 2020, però marginalmente colpito dalla pandemia da Coronavirus. A crescere in modo considerevole sono state le vendite al di fuori della Corea, + 9,5% con ben 814.860 unità vendute contro una diminuzione del 16,4% nel mercato interno, scendendo a 185.413 vetture immatricolate. Hyundai attribuisce i valori positivi in tutto il mondo alla forte ascesa della nuova Hyundai Tucson e alle nuove vetture del brand Genesis, con la Genesis G80 e GV70, non commercializzate in Italia. L’utile netto è schizzato a + 187%, per un totale di 1,16 miliardi di dollari nel primo trimestre e si prevede una crescita a 1.25 miliardi di dollari per il periodo successivo, con un +537% rispetto al valore prossimo allo zero registrato nello stesso periodo del 2020.

La casa coreana si aspetta forti impennate della domanda per il secondo trimestre grazie alle politiche dei governi mondiali, nonostante riconosca che la carenza di semiconduttori, i rallentamenti sulla trafila logistica degli approvvigionamenti e l’incertezza dovuta alla pandemia non creano un perfetto scenario per la programmazione del business, aumentandone le variabili. Dopo un’ottima risposta alla carenza di conduttori e semiconduttori nella prima parte dell’anno, anche Hyundai ora inizia a risentire dei rallentamenti dovuti alla mancanza di tali componenti, prolungando i tempi per la produzione dei veicoli. Il vicepresidente esecutivo di Hyundai Seo Gang-hyun ha dichiarato: “la carenza di semiconduttori ha coinvolto Hyundai più di quanto ci saremmo aspettati. La situazione varia in modo molto rapido, è quindi difficile poter fare previsioni sulle vendite oltre al mese di maggio“. 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati