Jeep Wrangler Magneto: il concept della versione elettrica all’Easter Jeep Safari 2021 [FOTO]

Quattro particolari prototipi pronti al debutto a Moab

Jeep ha svelato i quattro concept che faranno il loro debutto all’Easter Jeep Safari 2021 che inizierà il prossimo week-end, sabato 27 marzo a Moab, nello Utah. Tra i quattro nuovi prototipi c’è anche la Jeep Wrangler Magneto, anticipazione della versione 100% elettrica dell’iconico fuoristrada americano.

Jeep Wrangler Magneto

Basata sulla Wrangler Rubicon 2020, la Jeep Wrangler Magneto monta quattro pacchi batteria, per una capacità complessiva di 70 kWh, che sono stati posizionati attorno al telaio per garantire una distribuzione ottimale del peso.  

Il powertrain elettrico genera 289 CV e 370 Nm di coppia massima, ed è abbinato a un trasmissione manuale a 6 marce che distribuisce la potenza ai due solidi assi grazie alla scatola di trasferimento a due velocità. La leva del cambio, elemento insolito per un veicolo elettrico, aiuta il veicolo, afferma Jeep, a funzionare “come farebbe se avesse un motore a combustione interna”. La Jeep Wrangler Magneto riesce ad accelerare da 0 a 96 km/h in 6,8 secondi. 

Esteticamente il concept è caratterizzato dalla carrozzeria bianca con una serie di dettagli blu e decalcomanie con la scritta “Magneto” sui bordi esterni del cofano, proprio sopra i generosi parafanghi anteriore. La Wrangler Magneto dispone anche di luci aggiuntive, paraurti muscolosi, pneumatici off-road su ruote da 17 pollici, roll-bar e verricello.

Jeep Wrangler Orange Peelz

Concept pronto per il fuoristrada, il Wrangler Orange Peelz ha una livrea rifinita in tonalità arancione e monta un parabrezza Corning Gorilla Glass. Il veicolo è privo di finestrini laterali e di lunotto posteriore, mentre monta un tetto apribile rimovibile, luci di marcia aggiuntive, grafiche esclusive sulla carrozzeria e pneumatici M/T. La meccanica è quella di una Wrangler a due porte standard con il motore V6 Pentastar da 3.6 litri che eroga 289 CV e 353 Nm di coppia massima, collegato al cambio automatico a 8 rapporti. 

Jeep Gladiator Rubicon Red Bare

Altrettanto votato ai terreni off-road più impervi è il terzo concept, una particolare versione del Gladiator Rubicon che adotta una serie di novità come gli assali Dana 44 con rapporti ottimizzati, paraurti in acciaio, verricello, roll-bar posteriore e pneumatici BFGoodrich. Ad alimentare questo prototipo è il V6 diesel da 3.0 litri che sviluppa 263 CV e 599 Nm di coppia, associato al cambio automatico a 8 velocità.

Jeepster Commando Beach

Il quarto concept di Jeep ci consente fare un tutto negli anni ’60 riportando al suo splendore originale una Jeepster Commando del 1968 che è stata rivista con una serie di modifiche in chiave moderna, oltre che con una speciale verniciatura della carrozzeria, i rivestimenti interni in pelle rossa e altri particolari dettagli. Il motore montato su questo prototipo è una versione modificata del quattro cilindri turbo 2.0 litri, e che offre circa il 25% di potenza in più, erogando 344 CV e 500 Nm di coppia. 

Questi quattro concept del marchio americano prenderanno parte all’Easter Jeep Safari 2021, dove saranno affiancati da altri tre modelli di Jeep, vale a dire il Wrangler Rubicon 392, il Gladiator Top Dog e il Gladiator Farout.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati