Mercedes manderà in pensione diversi motori a causa delle normative

Diversi veicoli dipendono soltanto da un motore come il V8 biturbo da 4 litri

Mercedes manderà in pensione diversi motori a causa delle normative

Mercedes sarà costretta a ridurre di circa la metà la propria gamma di motori diesel e benzina nei prossimi anni a causa delle severe normative sulle emissioni in vigore in Europa. Sebbene non siano state ancora concordate le nuove normative, la legislazione dovrebbe entrare in vigore entro la fine del 2025.

Markus Schafer, Chief Operating Officer di Mercedes, ha detto ad Autocar che la casa automobilistica tedesca ridurrà il numero dei suoi propulsori, in vista dell’Euro 7, di circa il 50%. Tuttavia, il dirigente non ha rivelato nello specifico quali powertrain saranno eliminati.

Questo triste destino potrebbe toccare ai motori più vecchi e di grossa cilindrata

La notizia arriva poco dopo che Mercedes ha sospeso le vendite delle vetture con V8 per il model year 2022 negli Stati Uniti. Possiamo ipotizzare, però, che andranno in pensione i motori più vecchi e con cilindrata maggiore. Un esempio è il V12 da 6 litri che equipaggia diversi modelli Mayback.

Bisogna considerare, inoltre, che diversi veicoli della Stella di Stoccarda dipendono da un propulsore specifico. Ad esempio, gran parte dei modelli della serie AMG GT utilizza esclusivamente il V8 biturbo da 4 litri. Magari il marchio di Daimler potrebbe aver progetto un nuovo powertrain con meno cilindri ma più potenza sfruttando l’elettrificazione.

Ad ogni modo, Mercedes non sarà l’unica casa automobilistica operante in Europa ad essere costretta a ridurre in modo significativo la sua gamma di motori a combustione interna. Un altro esempio è Porsche.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati