Opel Zafira Tourer, arriva il turbodiesel 1.6 CDTI da 120 CV

Consumi di 4,5 l/100 km

Opel Zafira Tourer - Opel introduce la nuova variante da 120 CV del motore turbodiesel 1.6 CDTI che andrà ad ampliare la gamma motorizzazioni della Zafira Tourer. Il propulsore garantisce bassi consumi, buona fluidità ed elevata silenziosità aumentando così il comfort di viaggio a bordo della monovolume tedesca.

La Opel Zafira Tourer amplia la gamma motorizzazioni ed accoglie l’introduzione del nuovo motore turbodiesel 1.6 CDTI da 120 CV che va ad aggiungersi alla variante da 136 CV già in listino dallo scorso ottobre. La monovolume tedesca adesso offre due livelli di potenza del 1.6 CDTI che in entrambi le varianti, sottolinea la Casa del Fulmine, garantisce buona fluidità, consumi ridotti, bassa rumorosità e vibrazioni estremamente contenute, qualità che incrementano convenienza e comfort di marcia.

In regola con le normative Euro 6, il nuovo turbodiesel 1.6 CDTI è stato sviluppato da Opel ad hoc per migliorare l’efficienza e l’esperienza di viaggio a bordo della sua monovolume. La nuova generazione dell’unità turbodiesel è dotata di un sistema di iniezione che arriva ad un pressione di 2.000 bar, ovvero un quarto in confronto ai diesel precedenti. Inoltre il nuovo propulsore, grazie all’alluminio utilizzato su basamento, sotto-basamento e testata, è più leggero di 20 chilogrammi rispetto al suo predecessore.

Ad accompagnare la nuova motorizzazione sulla Zafira Tourer troviamo il cambio manuale a 6 marce, il sistema Start&Stop di serie ed un nuovo sistema di recupero dell’energia in frenata che funziona in combinazione con la batteria Absorbent Glass Mat (AGM) ad alte prestazioni. Come detto l’efficienza è tra le virtù del nuovo motore evidenziate da Opel. Il propulsore 1.6 litri CDTI da 120 CV sulla Zafira Tourer garantisce consumi di 4,5 litri di gasolio ogni 100 chilometri, con emissioni di CO2 pari a 119 g/km. La monovolume 7 posti tedesca viene proposta in Italia a partire da 28.550 euro.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati