Porsche 918 Spyder: pure SOUND del suo 4.6 V8 da 890 CV e 1.280 Nm [VIDEO]

Un dei pochi V8 aspirati stradali della casa di Stoccarda

Porsche 918 Spyder: pure SOUND del suo 4.6 V8 da 890 CV e 1.280 Nm [VIDEO]

Forse una delle prime Hypercar ibride per eccellenza, la Porsche 918 Spyder, facendo parte della “santa trinitàdelle hypercar con una componente elettrica nel powertrain.  E’ stata commercializzata dal 2013 al 2015 e sono stati costruiti circa 918 esemplari, ad un prezzo di partenza, al tempo di circa 800 mila euro. Ora le quotazioni sono salite decisamente, oltre il milione di euro per un’auto con un’eleganza unica, super tecnologica per il 2013 ma con una linea senza tempo e capace di rievocare tutta la storia del marchio di Stoccarda, proiettandolo nel futuro.

Porsche 918 Spyder, che sound il suo V8 aspirato derivato da Le Mans

In quegli anni, tra il 2013 e il 2015 è stata concepita per prendere parte ad una lotta serrata con altre due hypercar altrettanto simili ma allo stesso tempo molto diverse. Parliamo della mitica McLaren P1 e della Ferrari LaFerrari. L’unicità della Porsche 918 risiedeva proprio nel suo propulsore, innanzitutto V8 4.6 aspirato in posizione centrale, insolito per una Porsche da sempre legata ai boxer posteriori, ma derivato dalla vettura impiegata nel campionato endurance e nella 24h di le Mans. La componente termica pesa circa 135 kg e riesce ad erogare circa 610 CV e 570 Nm a quasi 9.000 giri/min, supportata da due motori elettrici, uno da 156 CV collocato posteriormente che lavora come generatore e supporta l’erogazione del termico mentre il secondo da 130 CV è collocato frontalmente, ricreando una trazione integrale on-demand, senza albero di trasmissione. 

Prestazioni di livello giù nel 2013

La potenza complessiva generata dai 3 motori è di 890 CV e 1.280 Nm di coppia, il tutto orchestrato dal sapiente doppia frizione Porsche a 7 rapporti, chiamato PDK. Le prestazioni sono formidabili, con un’accelerazione sullo 0-100 km/h coperta in soli 2,6 secondi e uno 0-200 km/h di soli 7,2 secondi, per una velocità massima di ben 345 km/h

Comparto elettrico

La componente elettrica si caratterizza per una batteria agli ioni di litio da 312 celle e una capacità complessiva da 6,8 kWh, posizionata sotto al sedile del passeggero. Si tratta di una vettura ibrida plug-in, infatti è presente una presa di ricarica dal lato passeggero. E’ ovviamente dotata di frenata rigenerativa e può muoversi ( a differenza della LaFerrari) anche in modalità 100% elettrica per circa 12 km. 

 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati