PSA ha acquisito Opel: ufficiale l’accordo sulla base di 1,3 miliardi euro

Nasce il secondo gruppo automobilistico europeo

Il matrimonio tra il gruppo PSA ed Opel darà vita ad un colosso da quasi 4,3 milioni di vetture. A livello commerciale, Opel avrà un obiettivo di raggiungere un margine operativo del 2% sulle vendite entro il 2020 e del 6% entro il 2026, mentre il gruppo PSA dovrà arrivare ad un margine operativo superiore al 4,5% nel biennio 2016-2018.
PSA ha acquisito Opel: ufficiale l’accordo sulla base di 1,3 miliardi euro

Dopo l’anticipazione che vi avevamo fornito qualche giorno fa sulla notizia del siglato accordo tra Peugeot e Opel, ora arriva l’ufficialità. Il gruppo PSA (Peugeot Citroen) ha acquistato Opel (oltre al marchio britannico Vauxhall) dal gruppo General Motors per un costo totale di circa 2,2 miliardi di euro: nello specifico PSA ha comprato Opel da GM per 1,3 miliardi di euro, ha acquisito il 50% di Opel Bank per 450 milioni di euro con il restante 50% che verrà in seguito rilevato da BNP Paribas.

Grazie a questo accordo il gruppo PSA diventa di diritto il secondo costruttore di automobili a livello europeo con una quota di mercato del 17% che è seconda solo a quella posseduta dal gruppo Volkswagen e che consente al nuovo gruppo di posizionarsi davanti al gruppo Renault ed al gruppo FCA. Il matrimonio tra il gruppo PSA ed Opel darà vita ad un colosso da quasi 4,3 milioni di vetture, di cui ben 3 milioni in Europa, e con circa 2 miliardi di utile per via “della progressiva convergenza delle piattaforme e dei motori” così come sottolineato dal CEO del gruppo PSA, Carlos Tavares.

In seguito all’acquisto di Opel, il gruppo PSA ha già dichiarato quelli che saranno i propri obiettivi futuri prossimi. Per quanto riguarda Opel, l’obiettivo commerciale sarà quello di raggiungere un margine operativo del 2% sulle vendite entro il 2020 e del 6% entro il 2026. Per quanto concerne invece il gruppo PSA, l’obiettivo sarà quello di arrivare ad un margine operativo superiore al 4,5% nel biennio 2016-2018 contro il 4% attuale. 

Lo stesso CEO di PSA, Carlos Tavares, ha affermato al riguardo:Siamo fiduciosi nella significativa accelerazione del risanamento dei marchi Opel e Vauxhall grazie al nostro sostegno, anche nel rispetto degli impegni assunti da General Motors verso i dipendenti.” Per via dell’accordo appena siglato, il gruppo PSA con l’aggiunta del marchio Opel potrà contare su un totale di 28 stabilimenti in Europa e di circa 125 mila dipendenti.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati