Suzuki Swace Hybrid 1.8 TOP | Com’è & come Va

Familiare e confortevole. Ampio spazio a bordo. Questa è la Suzuki Swace

Suzuki Swace Hybrid 1.8 TOP | Com’è & come Va

Suzuki Swace è la station wagon, con motore ibrido, gemella della Toyota Corolla, nata dalla cooperazione tra Suzuki e Toyota che ha portato a uno scambio di conoscenze tecniche e di azioni societarie.

Suzuki Swace Hybrid: dimensioni e caratteristiche 

Suzuki Swace, il cui nome è formato da “SW” che indica il modello station wagon ed “ACE” che fa riferimento alla parola inglese che significa “asso”, è lunga 4, 66 cm, larga 1, 79 cm e alta 1, 46 cm. Il passo è di 2,7 metri.

Suzuki Swace Hybrid: estetica e design

Esteticamente è una Toyota Corolla, ma c’è spazio per qualche piccola modifica. La calandra rimane la stessa, ma leggermente modificata per essere più sottile e compatta, con il logo Suzuki che si sposta verso l’alto sul labbro immediatamente prima della calandra. Il design dei gruppi ottici anteriori non cambia e sono ora dotati della tecnologia a LED. Le modifiche più sostanziose si ritrovano nella parte inferiore della calandra che lascia ampio spazio alla griglia del radiatore e alle due prese d’aria più laterali. Inalterato il lato, che mette in mostra i cerchi in lega con logo Suzuki da 16 pollici e l’accenno di minigonna, così come il posteriore che si distingue per il logo della “S” che trova la sua posizione su un riquadro in rilievo.

Suzuki Swace Hybrid: abitacolo e interni

Confermato senza troppe modifiche l’abitacolo con gli interni che portano in dote lo stesso identico sistema di infotainment con funzionalità e grafica già conosciuta. Nel software di bordo c’è il navigatore, i supporti Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLink oltre alla stessa schermata di derivazione Toyota pensata appositamente per monitorare il sistema ibrido, i suoi consumi e i flussi di energia tra propulsore termico e batterie. Neppure la grande cornice ai lati del touch dell’infotainment è stata modificata e, anche sulla Swace, permette di avere i tasti fisici per riprendere alcune funzioni veloci del sistema come il Telefono e il Navigatore. Tra le razze del volante si nota il quadro strumenti digitale da 7 pollici dove possono essere visualizzati il tachimetro e vari altri dati di navigazione, personalizzandone anche l’aspetto grafico. Al suo fianco troviamo due quadranti analogici: a sinistra il contagiri, mentre a destra troviamo, diviso a metà l’indicatore, per il carburante e per la temperatura del sistema di raffreddamento. I materiali? Di buona qualità con plastiche rigide inferiori e con rivestimenti morbidi sulle parti superiori più visibili. Rispondono “presente” i sedili riscaldabili. Da segnalare la presenza della piastra per ricaricare in modo wireless il cellulare, il selettore delle modalità di guida preimpostate tra cui scegliere che sono Eco, Normal e Sport (c’è anche la funzione EV che ci permetterà di usare solo il motore elettrico a basse velocità e per brevi tratti).

Suzuki Swace Hybrid: abitabilità e bagagliaio 

Ottima l’abitabilità posteriore con ampio spazio per tre passeggeri. I nostri ospiti possono godere del giusto agio per le spalle, per la testa e per le gambe, oltre a prese per l’aria e prese USB dedicate ai nostri ospiti. Il bagagliaio è una piccola piazza d’armi che permette di avere un’altezza da terra vicino al terreno per facilitare le operazioni di carico, di un fondo piatto e di una capacità di stiva che varia da 596 litri, ma abbattendo i sedili (tramite una comoda leva meccanica) si arriva fino a 1.606 litri. Anche le dimensioni sono da considerare, con un’altezza da 850 mm, una larghezza da 1.430 mm e una profondità da 1.860 mm.

Suzuki Swace Hybrid: allestimenti e versioni

Per la Suzuki Swace ci sono due allestimenti: il base “Cool” e la variante più ricca, la “Top” che porta in dote il caricatore wireless e la luce ambientale per l’abitacolo.

Suzuki Swace Hybrid: prova su strada

Per la nostra prova su strada in compagnia della station wagon ibrida, la Suzuki Swace Hybrid, abbiamo scelto l’unico motore a disposizione, ossia il propulsore ibrido 1.800 benzina a ciclo Atkinson con una potenza massima di 98 CV e una coppia da 142 Nm. Il tutto è coadiuvato dalla batteria da 207 V e 0,75 kWh di capienza con raffreddamento ad aria, collegato a due motori elettrici. Il primo adibito solo all’avviamento e alla generazione di corrente, mentre il secondo permette la marcia con una potenza di 72 CV e coppia da 163 Nm disponibili immediatamente all’accensione. La potenza combinata, alla fine, è di 122 CV.

La Suzuki Swace è una station wagon familiare fatta per la guida confortevole e urbana. Riesce a coniugare piacere di guida e buoni consumi grazie alla presenza del propulsore ibrido che sfrutta bene l’unità elettrica, non solo nelle ripartenze o in manovra, ma permette di avanzare per buoni tratti di strada senza consumare un goccio di benzina a velocità molto basse, come quelle cittadine. L’assetto generale è morbido e permette di colmare tranquillamente ogni ostacolo presente su strada. C’è da segnalare un leggero coricamento laterale nella guida più ludica e sportiva, seppur la vettura non si presti per niente a questa tipologia di guida, non riuscendo a nascondere il suo peso, circa 1.500 chilogrammi.

La station wagon di Suzuki si comporta molto meglio nella guida cittadina per sfruttare al meglio il sistema ibrido e all’occorrenza anche l’EV Mode che permette di usare solo il motore elettrico per muovere la vettura per qualche chilometro, a medie-basse velocità, senza sprecare energia o nei percorsi autostradali dove la Suzuki Swace riesce a unire il set up morbido e confortevole con un abitacolo curato acusticamente e che non lascia troppo spazio a rumori esterni.

L’unico rumore molesto è quello provocato dal cambio automatico E-CVT. Questo è ottimo per il comfort di marcia alle più basse velocità ma se si schiaccia con forza sul pedale del gas il motore diventa davvero rumoroso.

Suzuki Swace Hybrid: ADAS e aiuti alla guida 

A tutto questo si associa una buona dotazione di sistemi ADAS per la guida semi-autonoma: cruise control adattivo, frenata di emergenza, mantenimento attivo della corsia e diversi altri, tutti con gli originali nomi utilizzati da sempre da Suzuki, come “attentofrena” e “restasveglio”.

Quanto costa la Suzuki Swace Hybrid?

La nuova Suzuki Swace Hybrid, con l’allestimento di base Cool ha un prezzo di partenza di 23.400 € (già al netto di eventuali incentivi ed Ecobonus) oppure a 248 € al mese con il finanziamento che non richiede nessun anticipo.

Ci piace e non ci piace

+Abitacolo curato di derivazione Toyota

+Comfort di guida

+Implementazione ADAS Suzuki

-Propulsore rumoroso se si richiede molta accellerazione

-Pochissimo è stato fatto per caratterizzarla a livello estetico e diversificarla da Toyota Corolla Touring Sports

 

Scheda tecnica Suzuki Swace Hybrid 1.8 Cool AT 

—   Motore: quattro cilindri a benzina ciclo Atkinson, 1.798 cc, potenza massima 72 kW/98 Cv a 5.200 giri; coppia massima 142 Nm a 3.600 giri.
Motore elettrico: potenza massima 53 kW/72 Cv; coppia massima 163 Nm. Batteria: capacità 3,6 Ah.
Potenza massima complessiva: 90 kW/122 Cv.
Trasmissione: automatica E-Cvt, trazione anteriore.

Prestazioni: accelerazione 0-100 km/h in 11,1 secondi; velocità massima 180 km/h.
Consumi dichiarati: 4,5 l/100 km ciclo combinato Wltp.
Emissioni CO2: 103 g/km Wltp.

Dimensioni: lunghezza 4.655 mm; larghezza 1.790 mm; altezza 1.460 mm; passo 2.700 mm; peso in ordine di marcia compreso conducente 1.475 kg; volume bagagliaio 596-1.606 litri.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati