TOP 5 | Le migliori Hot Hatch del 2020 [VIDEO]

Migliori hatchback sportive 2020: focus su prestazioni, caratteristiche tecniche, dinamica di guida e prezzo

TOP 5 | Le migliori Hot Hatch del 2020 [VIDEO]

Le Hot Hatch: sempre più cattive, sempre più performanti, possiamo ormai definirle delle vere “supercar in miniatura”. Per questo sono molto amate, soprattutto dai giovani. Si tratta di versioni ad alte prestazioni delle più comuni hatchback, molto diffuse per dimensioni compatte e divertimento alla guida. Solitamente sono vetture a motore e trazione anteriore, che nelle varianti “Hot” regalano forti emozioni grazie a una dinamica di guida sempre più raffinata e valori di potenza fino a pochi anni fa raggiungibili soltanto dalle supersportive. In questa TOP5 vi raccontiamo le migliori Hot Hatch attualmente disponibili, focalizzandoci su prestazioni, dinamica di guida e prezzo.

Honda Civic Type R 2020

Partiamo dal Giappone con la nuova Honda Civic Type R. La hatchback del Sol Levante è dotata di soluzioni tecniche che le regalano una dinamica di guida sopraffina, come l’assetto con sospensioni adattive e doppia barra antirollio. Questo nonostante il peso, non proprio contenuto, di 1.450 kg. Su strada, il feeling con la vettura è totale, e anche su circuito la cattivissima HotHatch giapponese sa dire decisamente la sua.
Esternamente, la Civic Type R estremizza le linee già sportive della versione standard, con alcuni particolari che possiamo definire addirittura “esagerati”: generose prese d’aria, cerchi da 20 pollici, splitter anteriore maggiorato con elementi rosso racing e le “pinne” sul tetto che convogliano l’aria verso l’enorme alettone posteriore migliorano il look, ma svolgono un ruolo fondamentale per l’aerodinamica. Completa il tutto l’imponente estrattore che abbraccia tre terminali di scarico, con un sound leggermente strozzato a causa del turbo. Il propulsore è, infatti, il 2.0 con celebre sistema VTEC sovralimentato. I numeri che ne derivano sono piuttosto elevati: 0-100 km/h bruciato in 5,8 secondi e 272 km/h di velocità massima. Numeri dovuti ai 320 CV di potenza e ai 400 Nm di coppia, che vengono scaricati sull’asse anteriore e addomesticati da un’ottima elettronica e differenziale meccanico autobloccante. Ciliegina sulla torta il godurioso cambio manuale a 6 rapporti, rapido, preciso e dotato di doppietta automatica, sicuramente preferibile all’automatico CVT. Il prezzo? A partire da 41.500 euro.

Hyundai i30 N

Per la seconda Hot Hatch restiamo in Asia, precisamente in Corea del Sud, patria di Hyundai. La piccola i30 N in versione pre-restyling (doveroso precisare che “N” sta anche per “Nurburgring”, circuito nel quale la vettura è stata sviluppata) cela sotto al cofano un motore 2.0 4 cilindri turbo da 250 CV e 353 Nm in versione “standard”, mentre, con kit Performance, la potenza sale a 275 CV. Il propulsore risulta sempre pronto nell’erogazione, con turbo-lag ridotto al minimo, e l’impianto di scarico sportivo con doppio terminale è forse uno dei più “musicali” della categoria, regalando piacevoli scoppiettii ad ogni rilascio dell’acceleratore. Su strada la due volumi coreana si dimostra divertentissima, precisa in inserimento e aggressiva in uscita di curva, con il posteriore talvolta “ballerino” nonostante la trazione “tutta avanti”. Un plauso anche all’ottimo cambio manuale a sei rapporti con funzione di doppietta automatica. Inoltre, la i30 N risulta una scelta azzeccata anche per rapporto qualità / prezzo: costa, infatti, 33.650 euro in versione base, che diventano 37.850 per la Performance.

BMW M135i

CI spostiamo in Germania, a Monaco. La nuova BMW M135i può considerarsi vero punto di svolta per la casa dell’Elica: abbandona, infatti, la tanto amata trazione posteriore, mantenendo, però, praticamente inalterate le doti dinamiche tipiche di BMW. Esteticamente appare “pompata” rispetto alla precedente generazione, con doppio rene e gruppi ottici di generose dimensioni e soluzioni aerodinamiche migliorate, tra cui il piccolo spoiler posteriore.
Il motore è un 2.0 turbo 4 cilindri da 306 CV e 450 Nm di coppia: valori notevoli che, nonostante l’inedita configurazione della trazione, non fanno sottosterzare la Hot Hatch bavarese. Il merito è dei sofisticati controlli elettronici, del differenziale autobloccante meccanico Torsen e del sistema di trazione intelligente xDrive. Alla guida, la M135i è rapida e letteralmente incollata a terra, grazie all’assetto sportivo con sospensioni adattive, e il pepato 4 cilindri regala piacevoli scoppiettii dall’impianto di scarico a due uscite. Il prezzo? A partire da 47.000 euro.

Audi RS3

Restiamo in terra teutonica, parlando dell’attuale Audi RS3 Sportback, che sarà presto sostituita dall’atteso modello 2021. A livello estetico è forse la meno “estrema” della nostra TOP5, ma si sa, l’abito non fa il monaco. Sotto il suo vestito “sobrio”, incattivito nei punti giusti anche per un fattore funzionale, la Hot Hatch dei quattro anelli nasconde, infatti, un vero demone: parliamo del motore 5 cilindri, propulsore storico della casa di Ingolstadt. Si tratta di un 2.5 l turbo montato trasversalmente, capace di erogare ben 400 CV di potenza e 480 Nm di coppia massima. Lo 0-100 km/h è coperto in soli 4,1 secondi e la velocità massima può arrivare a 280 km/h. A livello dinamico l’ultima RS3 risulta molto neutra rispetto alle precedenti generazioni che soffrivano di un comportamento decisamente sottosterzante. Il merito è anche di differenziale Haldex e assetto affinato, che si esprime al meglio con le sospensioni magnetorologiche, optional caldamente consigliato assieme ai dischi carboceramici. Ne deriva un comportamento estremamente sportivo, senza però disdegnare l’ambito urbano. Il prezzo? A partire da 55.500 euro.

Mercedes A45 S AMG

Chiudiamo la TOP5 con un’altra auto tedesca, nientepopodimeno che il non plus ultra nel mondo delle hot-hatch: stiamo parlando della Mercedes Classe A 45 S AMG, la più estrema della gamma dopo la versione 35 AMG, attualmente al primo posto per potenza e velocità. L’ultima hatchback sportiva della Stella detiene anche un record mondiale: il mostruoso 2.0 4 cilindri turbo-benzina sprigiona, infatti, la bellezza di 421 CV, con un rapporto potenza / cilindrata di 211,5 CV/l, il migliore tra tutte le auto stradali. I tecnici AMG si sono serviti di tecnologie direttamente derivate dal mondo della Formula 1 per sviluppare l’incredibile propulsore. Il 4 cilindri spinge veramente forte, con il cambio doppia frizione ad otto rapporti che passa in un lampo da una marcia all’altra e uno sterzo notevolmente migliorato rispetto alla generazione precedente. Dinamicamente l’auto è agile, nonostante il peso di 1.600 kg, e il sistema 4MaticPlus a trazione integrale permette di scaricare a terra tutta la potenza in piena sicurezza grazie al Torque Vectoring. Inoltre, con la modalità Drift il divertimento è assicurato. Ma quanto costa la piccola “bomba” di Affalterbach? Per portarsela in garage servono almeno 61.900 euro.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati