Volkswagen ha provato a comprare Alfa Romeo nel 2018

Ma i tedeschi ricevettero un secco no da parte di FCA

Volkswagen ha provato a comprare Alfa Romeo nel 2018

Tre anni fa Alfa Romeo è stata vicina a passare al Gruppo Volkswagen. Il costruttore tedesco, che nel 2011 aveva provato già una prima volta, senza fortuna, ad acquisire il marchio del Biscione, era tornato alla carica sette anni dopo, nel 2018, ma anche quella volta il tentativo del Gruppo Volkswagen non andò in porto.

Il rifiuto a vendere di FCA

La notizia, venuta fuori a tre anni di distanza in un contesto attuale totalmente differente nel quale uno scenario del genere è lontano anni luce dalla praticabilità, è stata riportata da Autocar, che scrive che nel 2018 il Gruppo Volkswagen aveva avviato i contatti formali con Alfa Romeo con l’intenzione di rilevarne il controllo, ma dovette fare i conti con il secco “no” da parte di FCA

Un interessante che nasce nel 2011 

L’idea della Casa di Wolfsburg di far sua Alfa Romeo nasce nel 2011, quando il gruppo tedesco presieduto da Ferdinand Piech aveva manifestato, in via più o meno ufficiale, l’interesse per il brand di Arese con l’intenzione di sfruttare un eccellenza italiana per combinarla con la meccanica tedesca. In particolar modo l’intenzione del Gruppo Volkswagen era quello di equipaggiare le Alfa Romeo con i nuovi motori turbo a quattro cilindri di Porsche che fecero il loro esordio nel 2016 sui modelli Boxster e Cayman. 

Il vano tentativo di Diess nel 2018

Al primo rifiuto di vendere Alfa Romeo del 2011, si aggiunse quello del giugno 2018, quando Volkswagen, con a capo Herbert Diess, provò a realizzare quell’operazione che non era riuscita al suo predecessore Piech. Anche quella volta però, nonostante si arrivò ad un incontro tra Diess e l’allora CEO di FCA Mike Manley per capire se c’erano margini di trattativa, il costruttore italo-americano respinse gentilmente le avances dei tedeschi ribadendo loro che Alfa Romeo non era in vendita

Cosa sarebbe potuto essere

Le cose oggi sono cambiate e con la nascita di Stellantis ci si aspetta un futuro radioso per Alfa Romeo, così come il marchio Lancia. Chissà che percorso avrebbe intrapreso oggi il marchio del Biscione se tre anni fa fosse passato in mano tedesca, probabilmente oggi vedremmo delle Alfa Romeo di fascia premium con prestazioni sportive, magari montando sotto il cofano i motori di Audi Sport che equipaggiano le versioni RS dei modelli della Casa dei Quattro Anelli. 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati