Alfa Romeo Brennero: non è ancora arrivato il via libera per il B-SUV

Si presenterà anche con una versione 100% elettrica

Alfa Romeo Brennero: non è ancora arrivato il via libera per il B-SUV

La produzione di Alfa Romeo Brennero è ancora incerta. Mentre c’è già l’ok per i SUV compatti di segmento B di Fiat e Jeep, il Gruppo Stellantis non avrebbe ancora dato il via libera a quello del Biscione, che dovrebbe venir prodotto nello stabilimento di Tychy (Polonia). Questo è quanto riportato da Automotive News, anche se “non è chiaro il motivo per cui il veicolo è ancora in attesa di approvazione”.

Possibili ritardi

Tuttavia, potrebbero esserci dei ritardi, ma non pare comunque in discussione l’arrivo sul mercato di questo modello. Il B-SUV Brennero sarà il primo modello del brand del Biscione a sfruttare la piattaforma CMP del Groupe PSA, dopo la nascita di Stellantis. Secondo le precedenti indiscrezioni, dovrebbe arrivare in concessionaria nel corso del 2023. Ma è possibile, a questo punto, uno slittamento al 2024.

Continuità coi nomi dei passi di montagna

Il nome Brennero è in linea con quanto fatto finora da Alfa Romeo con la sua gamma SUV che, dopo Stelvio e Tonale, proseguendo così sfruttando il nome di un altro celebre passo di montagna.

Sarà anche elettrico

Oltre a portare al debutto il pianale CMP nella gamma Alfa Romeo, il nuovo B-SUV sarà anche il primo modello del Biscione a proporsi sul mercato anche con una versione 100% elettrica. Si sa ancora poco o nulla sul look che avrà l’Alfa Romeo Brennero, a parte l’affinità stilistica col SUV Tonale.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati